Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

malago mantovani dipaolaFiore all'occhiello dell'evento, per il diciannovesimo anno consecutivo, la tappa italiana della Longines FEI Jumping World Cup™

 

Michel Robert due volte protagonista alla 121^ edizione di Fieracavalli in programma a Verona dal 7 al 10 novembre. 

 

Il campione francese di salto a ostacoli mancava in campo a Verona dal 2010: quest’anno invece è il primo iscritto, grazie alla wild card conferita dal comitato organizzatore, alla quarta tappa della Longines FEI Jumping World Cup™ 2019/2020, l’appuntamento di maggior prestigio nel palinsesto di Jumping Verona. 

 

Nonostante qualche anno fa avesse annunciato il ritiro, Robert, che vanta un palmares con medaglie vinte a olimpiadi, mondiali ed europei, sta vivendo una seconda giovinezza sportiva (due le vittorie recenti nel Piccolo Gran Premio di San Gallo e al Gran Premio di Valence). 

 

Michel Robert è anche un famoso trainer, fondatore della Horse Academy, e anche in questa veste è possibile vederlo all’opera nel corso della rassegna veronese grazie a Fieracavalli Academy, un progetto che ha l’obiettivo di diffondere una cultura sempre più rispettosa del benessere dell’animale a tutti i livelli. Fieracavalli Academy si articola in diversi ambiti: sport, tutela del cavallo, equiturismo e sociale. E il Robert trainer, insieme a Vittorio Garrone, fondatore del Team WOW, è referente per la parte sportiva dell’iniziativa, dove contribuirà a diffondere tra i giovani cavalieri, filosofia e tecniche del suo metodo di equitazione naturale. 

 

Di Fieracavalli, Jumping Verona e Fieracavalli Academy hanno parlato oggi Giovanni Mantovani, direttore Generale di Veronafiere e Barbara Blasevich membro del cda della fiera, allo Stadio dei Marmi di Roma in occasione della sedicesima tappa del Longines Global Champions Tour 2019, alla presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò, Marco di Paola, presidente FISE, Simone Perillo, segretario generale FISE, Alessandro Silvestri, presidente Fitetrec-Ante. 

 

JUMPING VERONA FIORE ALL’OCCHIELLO DI FIERACAVALLI

Nel Pala Volkswagen - 5.000 posti a sedere, un’arena tecnicamente perfetta, collegata direttamente al padiglione fieristico adiacente con campi di esercizio, scuderie e ampia area commerciale - l’unica tappa italiana della Longines FEI Jumping World Cup™ sarà l’apice di un Concorso Ippico Internazionale a 5 stelle che richiamerà, come sempre, i migliori binomi del panorama mondiale. Più che mai solido è il legame tra Jumping Verona e la Coppa del Mondo di salto ostacoli: con quest’anno sono infatti diciannove volte che il prestigioso circuito indoor della Federazione Equestre Internazionale fa tappa a Fieracavalli, che si conferma come uno degli appuntamenti più attesi dell’intero calendario mondiale.

Quella scaligera è la quarta delle 14 tappe del girone Europa Occidentale della Longines FEI Jumping World Cup™ 2019-2020, il più accreditato tra i 16 che la compongono e che coinvolgono tutti i continenti. Ha un montepremi complessivo di 416.500 euro dei quali 190.000 solo per il Gran Premio di domenica 10 novembre.

Anche per l’edizione 2019 Jumping Verona ripropone il Gran Premio 121 x 121, un concorso nazionale con al via centoventuno binomi selezionati nel corso della stagione. Uno in più rispetto all’edizione del debutto dello scorso anno, come gli anni di Fieracavalli!

Novità al Pala Volkswagen: aprirà le sue porte ai saltatori già nel week-end precedente (31 ottobre / 3 novembre) a Fieracavalli, con un importante concorso nazionale a sei stelle con la partecipazione di 400 binomi provenienti da tutt’Italia. Una preview, questa, voluta dagli organizzatori sia per dar modo ai tanti appassionati di gareggiare nel mitico padiglione della Coppa del Mondo, sia per presentare, completando gli allestimenti in anticipo rispetto al passato, il terreno del campo gara nelle condizioni migliori.

 

GRAN PREMIO FIERACAVALLI: 121 BINOMI IN GARA PER CELEBRARE LE 121 EDIZIONI DELLA KERMESSE

Un anno e un cavaliere in più! Con 121x121 Gran Premio Fieracavalli, Jumping Verona si arricchisce e porta in gara 121 binomi selezionati durante la stagione in otto tappe organizzate, da agosto ad ottobre, in altrettanti concorsi in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Puglia e Sicilia. Nato lo scorso anno per celebrare le 120 edizioni del più importante salone nazionale dedicato al mondo equestre, questo format è entrato a far parte a pieno diritto del palinsesto sportivo di Fieracavalli con gare avvincenti che si svolgono nel prestigioso campo di gara calcato anche dai grandi campioni della Longines FEI Jumping World Cup™. Dei 121 posti in palio per Verona, 72 sono riservati ai migliori tre concorrenti classificati in ciascuna delle tre categorie - C135 (Gold), C125 (Silver) e C115 (Bronze) - del circuito di qualificazione. I restanti posti saranno invece attributi con il sistema delle wild card.

 

I COMITATI ORGANIZZATORI DELLA WORLD CUP SI RIUNISCONO A VERONA

La tappa italiana della Longines FEI Jumping World Cup™ è stata scelta quest'anno dalla Federazione Equestre Internazionale per ospitare l'annuale meeting in cui sono convocati tutti gli organizzatori degli eventi che fanno parte della Western Europe League del prestigioso circuito di Coppa del Mondo. L'appuntamento, che periodicamente focalizza l'ordine del giorno sull'esame del progetto - presente e futuro con verifiche, conferme, evoluzione - vedrà riunito il Gotha dei rappresentanti dei concorsi indoor nel Vecchio Continente, lunedì 11 novembre.

L'occasione consentirà agli illustri ospiti del comitato organizzatore scaligero di partecipare dal vivo a un evento che, come dichiarato più volte da John Roche, direttore FEI del dipartimento Salto Ostacoli "è certamente uno dei concorsi del panorama internazionale indoor di maggiore prestigio per organizzazione e calore del pubblico." 

 

JUMPING VERONA: APPUNTAMENTO NUMERO QUATTRO DEL GIRONE EUROPA OCCIDENTALE DELLA LONGINES FEI JUMPING WORLD CUP™ 2019-2020

Quella di quest’anno è la diciannovesima volta che il circuito indoor della Longines FEI Jumping World Cup™ fa tappa a Verona a conferma di un legame solido che ribadisce il CSI5*-W di Jumping Verona come uno degli appuntamenti più attesi in calendario. Il concorso scaligero è la quarta delle 14 tappe (una in più rispetto al passato con l’ingresso di Basilea) del girone Europa Occidentale, il più accreditato tra i 16 che la compongono la World Cup e che coinvolgono tutti i continenti.

Nata nel 1979 con sedici CSI-W suddivisi in due soli gironi, quest’anno la Coppa del Mondo di salto ostacoli taglia il traguardo delle 42 edizioni ed ha con in programma ben 106 tappe di qualificazione ed una finale, programmata a Las Vegas negli USA, alla metà di aprile.

 

Questo il calendario del Girone Europa Occidentale della Coppa del Mondo 2019-2020

 

2019

16-20 ottobre - Oslo (NOR)

24-27 ottobre - Helsinki (FIN)

30 ottobre-3 novembre - Lione (FRA)

7-10 novembre - Verona (ITA)

13-17 novembre - Stoccarda (GER)

28 novembre-1 dicembre - Madrid (ESP)

13-15 dicembre - La Coruña (ESP)

16-22 dicembre - Londra-Olympia (GBR)

26-30 dicembre - Mechelen (BEL)

 

2020

9-12 gennaio - Basilea-St. Jakobshalle (SUI)

16-19 gennaio - Lipsia (GER)

23-26 gennaio - Amsterdam (NED)

6-9 febbraio - Bordeaux (FRA)

19-23 febbraio - Göteborg (SWE)

 

Finale

15-19 aprile 2020 - Las Vegas (USA)

 

(Nella foto © Grasso da sinistra: Giovanni Malagò, Giovanni Mantovani e Marco Di Paola)

Supporter

Charity

Supplier