Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

LogoFISELa riunione si è tenuta a Bologna presso la sede del CONI Emilia Romagna

 

Si è svolta presso la sede del CONI Emilia Romagna a Bologna, nell’ottica di avvicinare sempre più la struttura federale al territorio, l’ultima riunione del Consiglio federale dell’anno, dalla quale sono scaturite importanti decisioni per la vita della Federazione Italiana Sport Equestri. 

 

Continuare nella riforma e all'ammodernamento della Federazione in un'ottica di semplificazione e informatizzazione delle procedure è stata la parola d’ordine di questa riunione prenatalizia. 

 

Ecco le principali decisioni. 

 

REGOLAMENTO GENERALE

Il lavoro di riscrivere, semplificando e raggruppando in unico testo, le norme che regolano il funzionamento delle Federazione prosegue.  

Durante la riunione è stata approvata la seconda parte del Regolamento Generale che - tra le tante - propone una novità assoluta nel mondo delle Federazioni, che sarà sottoposta al vaglio del CONI. 

Il Consiglio ha previsto di svolgere l’assemblea elettiva nazionale su base regionale. Se questa proposta venisse condivisa dal CONI si andrà incontro ad una svolta epocale, utile a rendere più democratica l’elezione e contenere i costi e i disagi delle elezioni, che spesso portano a premiare le “lobby” che raccolgono le deleghe, piuttosto che la reale volontà del movimento. 

In sostanza la proposta della riforma elettorale prevede una sede principale dell’Assemblea elettiva con un notaio di riferimento e delle sedi regionali con notai sul posto, che si coordinano e relazionano con quello della sede principale. 

Il Consiglio è consapevole che la proposta, dal forte impatto innovativo, può apparire che anticipi i tempi forse non ancora maturi nel sistema sportivo nazionale, però ha inteso promuoverla con la volontà di perorarla anche per aprire una discussione e sensibilizzazione su una tematica sentita dal movimento sportivo anche per farla diventare un modello sperimentale per rendere il voto più democratico e accessibile. 

 

SEMPLIFICAZONE

È stata discussa e condivisa una procedura per semplificare il passaporto FEI attraverso il sistema on line e per tal via evitare agli utenti il disagio di recarsi presso il Comitato o la Federazione o di dover spedire i documenti e il quota prevista. Attraverso questa procedura l'utente potrà effettuare tutto in maniera informatizzata e ricevere via posta a casa il documento.

È stato anche deciso di consentire l'iscrizione immediata in FISE dei cavalli di nuovo ingresso in Italia in attesa che si perfezioni l’iscrizione alla BDN, che si effettua presso le APA e molto spesso richiede diverse settimane. Questa procedura consente un'iscrizione provvisoria della durata di 60 giorni per svolgere comodamente le pratiche alla BDN e nel contempo dare la possibilità di utilizzare il cavallo in gara. 

 

SPORTELLO DEI SERVIZI

Nel perseguimento del ruolo federale di supporto agli enti affiliati e ai tesserati, per affrontare le problematiche burocratiche connesse all’attività sportiva è stato individuato un professionista per attivare uno sportello,che fornisca risposte ai quesiti proposte dai tesserati. Questo servizio si aggiunge a quello già istituito per i trasporti dei cavalli sportivi, per il quale la Federazione ha recentemente ottenuto un circolare interministeriale che fa chiarezza innovando e dando serenità al sistema dei trasporti dei cavalli dei soci sui van degli enti affiliati. 

 

CREDITO AGLI ENTI AFFILIATI

Contestualmente alla conferma senza incrementi delle quote di spettanza 2019, il Consiglio Federale ha inteso riconfermare un’iniziativa introdotta nel 2018 gestita con semplicità e correttezza dagli enti affiliati.

Tutti gli enti affiliati, infatti, avranno a disposizione sul carrello del sistema tesseramento on line un’apertura di credito di €. 200,00, per effettuare con tempestività operazioni di pagamento senza dover preventivamente aver caricato la relativa provvista finanziaria sul carrello.

 

TRASPARENZA ACQUISTI

Con lo scopo di implementare l’efficienza e la trasparenza degli acquisti e della spesa federale la FISE ha aderito alla piattaforma on line “Jagger” – in condivisione con molte altre Federazioni sportive - che consente la creazione di un portale per la gestione degli acquisti federali. Inoltre è stato dato mandato al Segretario Generale di creare un Albo dei fornitori di fiducia.

 

SPONSOR

È stato presentato il resoconto della raccolta sponsor 2018 che, escluso l’evento Piazza di Siena, ha portato a un introito di €. 630.000 (di cui €419.000 per cambio merce) alle casse federali. È stato, inltre, dato mandato di pubblicare il bando di pre-informazione per la ricerca di Sponsor 2019. 

TESSERAMENTO

Il Consiglio federale ha approvato le quote di spettanza 2019 che ricalcano sostanzialmente quelle del 2018 e prevedono le esenzioni introdotte da questa dirigenza per dare un segnale di supporto ai binomi che hanno onorato il tricolore con i risultati ottenuti ai Campionati italiani assoluti e per quelli che hanno rappresentato l'Italia nelle rappresentative nazionali selezionate dalla Federazione.

 

FORMAZIONE

Grande attività anche per quanto riguarda il settore della Formazione. Il Consiglio, ha varato definitivamente la riforma della Formazione che, nel rispetto dei diritti acquisiti, prevede per il futuro tra i punti salienti:

1) che gli istruttori siano divisi in “Istruttori di base”, che potranno avere una competenza orizzontale su tutte le discipline per le attività ludiche (quelle riconducibili alla patente A), “Istruttori federali” che, a seguito di una formazione più ampia, non avranno limitazioni e gli “Istruttori d’Elite” che invece avranno delle agevolazioni per i maggiori meriti sportivi e titoli formativi acquisiti. Naturalmente resta prevista la figura dei Master nelle diverse discipline. 

Questa riforma prevede che si comincino a formare istruttori federali nel 2020. Per questo saranno stabiliti i criteri per parificare gli attuali livelli ai nuovi, fermo restando che chi intende mantenere l’attuale livello, vedrà garantiti i diritti già acquisiti.

2) sugli esami due importanti novità. L’esame delle prove a cavallo sarà effettivamente a giudizio senza riferimenti stabiliti. Gli esaminatori avranno un dialogo e un’interazione maggiore con gli aspiranti Istruttori e non ci saranno tracciati o risultati predeterminati da raggiungere. Si tratterà prevalentemente di una valutazione sul campo. Altra novità prevede, al termine delle unità didattiche a cavallo, l’immediato svolgimento degli esami, in maniera da consentire ai candidati – risparmiando sui costi - di non dover prevedere un nuovo spostamento dei cavalli in occasione di una seduta convocata per il solo svolgimento degli esami.

 

ISTRUTTORI PER MERITI SPORTIVI

Il Consiglio federale ha stabilito di parificare i titoli di “Istruttore per meriti sportivi” al massimo livello della scala gerarchica. Con questa decisione si è intesopremiare adeguatamente coloro che ottengono un titolo per meriti guadagnati sul campo e nel contempo elevare il livello dei risultati da ottenere per il conferimento del titolo stesso. Il Consiglio ha ammesso di diritto Filippo Bologni all’esame di istruttore per meriti sportivi. 

 

GIUDICI DI STILE

La dirigenza federale è convinta che le gare di stile siano un’ottima occasione per contribuire a migliorare la crescita tecnica degli allievi e che il sistema funzioni se i Giudici garantiscano un’uniformità di giudizio.  

Per questo motivo è stata programmata una riunione a Roma, il 14 gennaio prossimo, durante la quale i Giudici di stile di primo e secondo livello avranno l’opportunità di incontrare la Commissione, al fine di confrontarsi sui miglioramenti da apportare al sistema vigente. 

 

SALTO OSTACOLI

Il Consiglio ha deliberato l’introduzione di una modifica per il conseguimento del secondo grado per i pony. È stato attribuito un punteggio per le gare di altezza 120 e 125 e un punteggio maggiore rispetto ai cavalli per le gare 130 e 135. 

Nella stessa occasione è stato approvato il Regolamento delle Segreterie di concorso e il progetto dei corsi per formare nuove segreterie. Approvato anche il Regolamento del Progetto Sport Col. Lodovico Nava 2019, che introduce con il nuovo anno, un ulteriore livello per i pony con gare di cm 80.  

 

PONYADI

Dopo la bellissima esperienza di quest’anno, senza indugio alcuno, il Consiglio federale ha confermato la location di Roma, nella magnifica cornice dello storico Ippodromo militare di Tor di Quinto, per lo svolgimento delle Ponyadi 2019. L’evento di interesse federale si svolgerà dal 27 al 31 agosto. 

 

EQUITAZIONE PARALIMPICA

L’organo di governo della FISE ha approvato una riorganizzazione federale per implementare il ruolo sociale della Federazione e implementare il valore terapeutico del cavallo. Il dipartimento Equitazione Paralimpica ha cambiato denominazione in “Dipartimento Para” e accoglierà in seno anche le discipline proposte da FEI o sperimentalmente da FISE stessa come il Paradriving che ha avuto a FieraCavalliVerona un importante battesimo aperto al grande pubblico, ParaReining che al Futurity di Cremona ha avuto il suo primo Campionato Italiano, il ParaEndurance e ParaVolteggio. Sono altresì stati approvati i relativi Regolamenti.

Si svolgerà, invece, a Cattolica in occasione dei Campionati Europei Giovanili di Dressage un secondo concorso internazionale di Paradressage.

 

INTERVENTI ASSISTITI CON IL CAVALLO (IAC)

Il Consiglio federale, convinto dell’importante ruolo sociale della Federazione, della capacità terapeutica del nostro amato cavallo e della necessità di fornire un riferimento per i tanti operatori che si dedicano a supportare le persone con disagi mentali e fisici, ha stabilito l’organizzazione di esami da privatisti per consentire di ottenere la qualifica federale a tecnici che hanno effettuato percorsi formativi differenti.

 

DRESSAGE

Si intensifica l’attività federale per la promozione della disciplina che anche in Europa sta crescendo notevolmente. A questo scopo è stato approvato il Regolamento del “Promotion Dressage”, che fornirà maggiori occasioni di partecipazione e crescita della disciplina. Dopo aver approvato il calendario degli eventi federali, nella stessa riunione, è stato recepito e deliberato anche il Programma sportivo 2019 che vede - tra l'altro- l'effettuazione dei Campionati europei giovanili in Italia. Un evento di grande rilievo che vedranno nel ruolo di Presidente del collegio giudicante Vincenzo Truppa per gli Young Riders e Barbara Ardu per gli Juniores e dello Steward Walter Mileto.

 

ENDURANCE

Le decisioni relative alla disciplina dell’Endurance hanno riguardato non solo l’approvazione del Regolamento di disciplina a seguito dei confronti con i diversi operatori del settore, ma anche la nomina di Gabriella Bosco, in rappresentanza della Federazione Italiana Sport Equestri, nel gruppo di lavoro sull’Endurance costituito dalla European EquestrianFederation (EEF). 

 

MOUNTED GAMES

Va avanti il processo di autonomia della disciplina dei Mounted Games, che si rafforza con l’approvazione di un Regolamento autonomo, proposto dalla Commissione, che raccoglie le indicazioni presenti in sede internazionale.

 

CLUB

Approvato anche il nuovo Regolamento Club, che tiene conto degli indirizzi pedagogici di questa importante area di ingresso per lo Sport Equestre e della volontà federale di rendere sempre più multidisciplinare l'incontro dei giovani appassionati con i loro pony.

 

POLO

Relativamente alla disciplina del Polo, il Consiglio ha provveduto ad approvare il calendario degli appuntamenti federali per il 2019.

 

HORSE BALL

Durante la riunione sono stati approvati degli aggiornamenti al Regolamento di disciplina dell’Horseball. A breve il documento sarà pubblicato sul sito web federale. 

 

CENTRO STUDI FEDERALE

A seguito del successo ottenuto in occasione della commemorazione della nascita di Federico Caprilli, ilneo costituito Centro Studi Federale intende proseguire senza sosta le proprie attività, effettuando una ricerca con l’Università LUISS sull’impatto economico della filiera equestre. Lo studio risulterà molto utile per comprendere il reale impatto del movimento equestre sull’economia nazionale e l’importanza sociale della Federazione nei confronti del Governo. 

 

FISE AWARDS

Il Consiglio ha definito la data per la serata delle premiazioni dei successi relativi alla stagione agonistica 2018. FISE Awards, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, dopo la positiva esperienza del lancio di quest’anno, si svolgerà lunedì 4 febbraio 2019 a Roma. 

 

CONTENZIOSO

In ultimo il Consiglio ha discusso relativamente a quale comportamento assumere in merito al ricorso presentato al Tribunale Federale dal Consigliere federale Eleonora Di Giuseppe nei confronti della Federazione in impugnazione della delibera federale n. 1028 del 2017, nella parte che approva l'art. 33 del nuovo Regolamento Generale. È stato dato mandato al Presidente federale di valutare se incaricare un legale di fiducia. 

 

Dopo un brindisi per lo scambio degli auguri natalizi con i consiglieri regionali e il Presidente del Comitato Emilia Romagna, alle ore 18:00 si è conclusa la riunione. 

 

Il nuovo appuntamento del Consiglio federale sarà a Napoli il 14 gennaio prossimo. 

Supporter

Charity

Supplier