Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official RideUp RideUp

ISTRUZIONE: Aperta collaborazione tra MIUR e FISEPromuovere i valori educativi dello sport e avvicinare i giovani in età scolare agli sport equestri

Importante iniziativa progettuale tra la Federazione Italiana Sport Equestri e il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. Promuovere i valori educativi dello sport e avvicinare i giovani in età scolare agli sport equestri agendo di concerto con il MIUR. E’ questo l’oggetto del progetto che FISE e Ministero metteranno in atto, attraverso lo studio di una specifica convenzione che coinvolga da una parte la Federazione e dall’altra le scuole di tutto il territorio nazionale. 

Durante l’incontro avvenuto ieri,  giovedì 3 marzo, tra il Presidente della FISE Cav. Vittorio Orlandi, il Consigliere federale Emanuela Mafrolla e la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Ministero, infatti, si è parlato dei grandi valori educativi dello sport e in particolare di quelli veicolati attraverso gli sport equestri, che come valore aggiunto presentano proprio il rapporto tra due esseri viventi, ovvero uomo e cavallo.

Tra i dati posti all’attenzione del Ministero quello che riguarda il target dei tesserati in Italia. Tra i 104 mila aderenti alla Federazione, infatti, ben 55 mila sono giovani compresi tra i 4 e i 16 anni e quindi in età scolare. 

Il progetto avrà come cardine la divulgazione del sistema di valori che riguardano gli sport equestri e l'avviamento all'equitazione di base, ma anche l’integrazione, il rispetto per la natura e l'ambiente, la perfetta parità tra uomo e donna (visto che l’equitazione è uno dei pochi sport in cui si compete nelle stesse categorie), il rispetto delle regole e più nello specifico il senso di responsabilità nei confronti di un altro essere vivente: il cavallo.

Questo programma consentirà agli istituti di aumentare l’offerta formativa scolastica attraverso lo sport di base, inserendo l’equitazione tra le varie possibilità, così come accade in diversi altri Stati europei, ma sarà senz’altro utile alla Federazione per avviare un’importante campagna di divulgazione e di promozione degli sport equestri, con riferimento anche all’ippoterapia e all’integrazione nella società dei giovani meno fortunati. All’incontro di ieri seguirà l’apertura di un tavolo di lavoro tecnico, che consentirà di avviare la progettualità già dall’inizio del prossimo anno scolastico,con il necessario coinvolgimento di tutti gli organi federali territoriali, al fine della divulgazione di progetti specifici in collaborazione con i diversi uffici scolastici regionali. 

Il coinvolgimento delle scuole, in particolare per quanto riguarda la regione Lazio, è stato fortemente richiesto e auspicato al Ministero da parte dei vertici della Federazione per il prossimo CSIO capitolino di Piazza di Siena, anche in virtù dell'iniziativa “Cavalcando la Solidarietà”, il più articolato progetto che riguarda i giovani, già attivo da qualche anno durante il concorso ippico internazionale romano.



Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Supporter
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI