Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

POLIZZI MILLA LOU MILLSTREET 2016Una medaglia d’argento individuale e una di bronzo a squadre per festeggiare un compleanno. Questo il regalo che la giovanissima Milla Lou Jany Polizzi - tredici anni compiuti lo scorso sette luglio - si è fatta in occasione dei Campionati Europei Children di salto ostacoli svolti lo scorso fine settimana a Millstreet, in Irlanda. “Due medaglie sono un po’ tante - scherza l’azzurrina che non cela però la sua soddisfazione - ma sono strafelice per questo risultato. E anche emozionata”.

Milla Lou Jany Polizzi vive a Pavia e si appresta a frequentare la terza media. “A scuola vado abbastanza bene… diciamo che ci provo…” dice la nostra amazzone che ha respirato fin da neonata l’aria della scuderia. Suo padre Gerard, arrivato in Italia dalla Francia insieme alla famiglia quando lei era molto piccola, è istruttore. È lui che l’ha messa a cavallo e che la segue anche come tecnico. “Papà e mamma Natalie sono i miei primi tifosi e sono stati anche loro molto contenti per il risultato agli Europei. Quando ho capito che avrei potuto vincere una medaglia? A dire il vero il mio obiettivo era quello di entrare in finale e quindi di migliorarmi. Lo scorso anno a Wiener Neustadt sono rimasta fuori per poco, 32° posto. Stavolta volevo esserci e, perché no, piazzarmi tra i primi dieci. Alla fine però è andata ancora meglio… Partire con un netto il primo giorno mi ha dato la giusta motivazione. Poi, con il doppio netto in Coppa delle Nazioni e quello in barrage, è arrivato il bronzo a squadre e l’accesso alla finale individuale. A quel punto sapevo che avrei dovuto fare del mio meglio e così ho fatto”.

Dopo altri tre netti Milla Lou Jany, che montava Qara Mai, è stata battuta soltanto sul tempo in barrage dalla tedesca Viktoria Schmidt conquistando l’argento individuale. Con due medaglie è stata la migliore della rappresentativa Italiana che ha anche vinto un’altra medaglia d’argento a squadre tra gli Junior che va così ad aggiungersi alla già ricca bacheca dell’equitazione giovanile italiana. E che quella di Millstreet è stata una trasferta importante, non solo per i risultati, lo conferma anche il tecnico delle squadre giovanili Eric Louradour: “Siamo tornati tutti arricchiti da questa esperienza in Irlanda - ha detto - giornate che si sono svolte all’insegna dell’unione, della fraternità e dello spirito di squadra. Dar par mio, ho cercato di riempire il tempo dei ragazzi tenendo molte riunioni con un approccio quasi filosofico per fargli capire quanto l’unione e la condivisione siano fondamentali per il raggiungimento dei risultati. Ovviamente il cavallo è stato l’argomento centrale, abbiamo parlato di grooming sollecitandoli ad avere cura loro stessi dei propri cavalli e insegnato loro a giudicare un cavallo dalla sua morfologia e movimenti. Il tutto anche per togliere la pressione delle gare”. Insomma è stato una sorta di ‘centro estivo’ quello di Millstreet: “Si possiamo dire così, perché il mio compito è quello di ‘coach’, di educatore, oltre che quello di tecnico. E sono molto contento di come tutti abbiano risposto vivendo bene quest’esperienza. Del resto è quello che dico sempre ai giovani, lo sport è scuola di vita e l’etica deve essere centrale a tutto. Insomma è stata proprio una bella esperienza appagata dalle medaglie,ma soprattutto d un grande spirito di squadra che si è formato tra noi”.

Spirito di squadra ma non solo: Qara Mai, compagna di gara di Milla Lou Jany Polizzi non è infatti una sua cavalla. A prestaglierla, non solo in questa ma anche altre occasioni è stata Camilla Mainardi, sua amica e compagna di club al Circolo Ippico Ducale di Vigevano: “Già la scorsa stagione montato in gara Qara Mai. Quest’anno io e Camilla avevamo obiettivi sportivi diversi, io gli Europei di Millstreet e lei quelli Pony di Aarhus. Per questo ci siamo scambiati i cavalli. Io le ho messo a disposizione il mio pony che però alla fine non andrà con lei in Danimarca. Diciamo che c’è anche un po’ di Camilla in queste medaglie …

Nella foto: Milla Lou Jany Polizzi e Qara Mai. © European Championship Millstreet 2016

Supporter

Charity

Supplier