Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official RideUp RideUp

GENERICA CAMPOLa finale della Coppa delle Nazioni riservata ai Children ha posto il sigillo sul Circuito di Coppa delle Nazioni Youth a Kronenberg, nei Paesi Bassi.

 

Qualificata, e quindi in gara oggi domenica 26 settembre, anche una squadra di azzurrini che ha portato a termine la prova al sesto posto con 16 penalità. Il quartetto azzurro era composto da Vittoria Calabrò con Abete (4), Maria Ilaria Grilli con Saetta del Terriccio (9), Matilde Frigo con First Lady H (4) e Giovanni Vincoli con Qitana VDV (8).

Sempre qualificati per la finale, ieri, sabato 25 settembre sono scesi in campo gli Young Riders che con 8 penalità hanno chiuso in quarta posizione ex-aequo perdendo il terzo gradino del podio solo per la somnma dei tempi.

La squadra era composta dal carabiniere Giacomo Casadei con Filou van de Kruishoeve Z (4), Sofia Manzetti con Bombay de Beaufour (4), Elena Datti con Nebbia delle Schiave (5) e dal carabiniere Francesco Correddu con Necofix (0).

 

Ancora sabato si è svolta la ‘finalina’ Pony con l’Italia terza con 16 penalità e squadra composta da Francesca Ripamonti con Miskaun Harvey (12), Elisabetta Giussani con Kilmullen Olympic Cruise (4), Vittoria Scognamiglio con Kiss Me van het Beykensveld (0) e Agata Orlandi con Lackagh More Golden Boy (el. per caduta).

Venerdì 24 settembre sono stati invece gli Junior ad affronare la volta la ‘finalina’ nella quale il team composto da Maria Vittoria Martari con Jazou van het Nerenhof (4), Camilla Bassan con Lasco van de Ganzenakker (9), Elisa Chimirri con Calandro Z (0) e Lorenzo Correddu con Ultos (0) ha ottenuto il secondo a parimerito con 4 penalità.

 

Nel Gran Premio Children disputato sempre venerdì, la migliore è stata Matilde Frigo con First Lady H. Ammessa al barrage la 14enne lombarda ha chiuso all’11° posto con quattro penalità per una fermata sul primo ostacolo del barrage.

Nella stessa giornata nessuna azzurrina in barrage nel GP Pony. Con due errori a testa nel percorso base la prima in classifica è stata Agata Orlandi con Lackagh More Golden Boy (15^) seguita da Vittoria Scognamiglio con Kiss Me van het Beykensveld (19^).

 

Clicca QUI per i risultati.

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Supporter
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI