Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official RideUp RideUp

Stage federale 2Si sono da poco conclusi i primi due stage della stagione, a Montelibretti e Arezzo, che il 19 e 20 gennaio hanno visto Marco Porro e Duccio Bartalucci in campo con i cavalieri seniores di 2° grado, impegnati nelle ultime due stagioni (2019/2020) nell’attività internazionale. E mentre si tirano le somme dei primi due appuntamenti si guarda già al prossimo incontro in programma il 27 gennaio a Gorla Minore. Al termine di una stagione caratterizzata da annullamenti e rinvii a causa della pandemia, questi clinic risultano assolutamente utili per impostare il lavoro e visionare i binomi in anticipo rispetto a una stagione, quella del 2021, che si spera dia certamente contenuti diversi rispetto a quella appena conclusa. Abbiamo, dunque, sentito dai diretti interessati alcune impressioni.

 

“Abbiamo deciso di impostare il lavoro in maniera più costruttiva e organizzata – ha dichiarato Marco Porro – per cercare di formare una rosa ancora più ampia e di qualità. Riteniamo che tutti possono essere utili alla causa: binomi già rodati, cavalieri meno esperti con buoni cavalli o cavalieri esperti con cavalli giovani promettenti. L’obiettivo è quello di unificare per uniformare e poter contare sul contributo di tutti, non solo per ciò che riguarda la prestazione in sé, ma anche per creare un clima coeso; dobbiamo sentirci una grande squadra, pronti e orgogliosi di rappresentare l’Italia. Per questo l’idea è quella, sì, di effettuare questi incontri, ma anche di prendere parte ai vari tour in giro in Italia per potere visionare i frutti del lavoro anche in concorso, capire ancora meglio lo stato di forma dei cavalli a disposizione, ma certamente anche per creare un sano spirito di aggregazione. Bisogna confrontarsi, ma aiutarsi a vicenda. Del resto – ha concluso Porro - campioni si diventa solo con il sacrificio e il lavoro, senza i quali è inutile anche iniziare a pensare di praticare sport ad alto livello. Lavoro, sacrifico, unione e programmazione saranno le parole d’ordine del nostro lavoro”.   

 

Pienamente soddisfatto del lavoro svolto anche il Ct della nazionale Duccio Bartalucci in campo insieme a Porro in queste giornate.  

 

“Sono rimasto molto soddisfatto dei “clinic” di lavoro con i cavalieri di interesse internazionale che si sono svolti a Montelibretti e ad Arezzo nei giorni scorsi, ha dichiarato Duccio Bartalucci. Con Marco (Porro ndr.) ci ritroveremo a brevissimo per altri due importanti appuntamenti di lavoro: il prossimo 27 gennaio a Gorla Minore il primo, mentre in seguito - con data ancora in via di definizione - abbiamo deciso di dedicarne uno riservato agli Under 25. Questa – ha aggiunto Bartalucci – è una scelta condivisa, nell’ottica di porro l’attenzione ancor di più i giovani che quest’anno, in virtù del Regolamento circoscritto al nuovo circuito delle EEF, saranno più volte tra i protagonisti in Coppa delle Nazioni. Insomma abbiamo davanti una stagione densa di impegni e dovremo affrontare avversari difficili in tanti concorsi importanti, ma mi sento di poter affermare che abbiamo iniziato l’anno con il piede giusto: c’è grande voglia da parte di tutti e si lavora remando tutti nella stessa direzione. Continuando così, tecnici e atleti, – ha concluso Bartalucci - sono assolutamente sicuro che faremo bene e che riusciremo a regalare a tutti gli appassionati di questo sport e ai tifosi della Nazionale delle belle soddisfazioni”.

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Supporter
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span Logo BATTISTONI