Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official    RideUp

Ciriesi cassandra proliL'agente delle Fiamme Oro firma la sua seconda vittoria in carriera nel Master d'Italia

 

Giorno diGran Premio al Master Dalla Chiesa, e quella leggera tensione che c'è appena prima degli eventi attesi e preparati da mesi si manifesta in tante piccole cose: c'è più attenzione nei dettagli già di solito curati, un tono maggiore che sembra far brillare in modo diverso anche le luci di festa che fanno da cielo al campo indoor. 

Per il gran finale il Gran Premio “QN-Il resto del Carlino”, C145/150 a due manches con 22.000 € di montepremi, lo chef de piste Mario Breccia ha allestito il percorso che si rivelerà tecnicamente impegnativo. IlGran Premio prende il via facendo “vittime” illustri, fuori dai giochi già prima del barrage alcuni dei favoriti della vigilia e alla finesarà l'agente delle Fiamme Oro Federico Ciriesi con Cassandra 285 ad aggiudicarsi, per la seconda volta in carriera, il Gran Premio del Master d'Italia indoor di salto ostacoli. Dietro di lui per una manciata di secondi la sorella Francesca con Cape Coral, saranno loro gli unici due a terminare la gara senza alcuna macchia davanti a Luca Calabro, brillante terzo, con Catara e una sola penalità per il tempo.

E anche questo XXVIII Memorial è stato assegnato: con la Fanfara del III Reggimento Carabinieri Lombardia-Milanoad accompagnare con la sua musica i momenti più solenni, e le tante autorità presenti – tra cui il presidente della Federazione Italiana Sport Equestri,Marco Di Paola- per sottolineare l'importanza sia del momento sportivo, che delle finalità sociali e civiche di un concorso che vuole ricordare chi, come il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l'agente di Polizia Domenico Russo, ha dato la vita per non piegarsi di fronte alla mafia; con il pensiero dedicato ad Alessandro Zanini Mariani (prima edizione dopo la sua scomparsa) così semplice e profondo, rivederlo nelle immagini proiettate lì in mezzo al campo di gara che tante volte lo ha visto protagonista ha fatto diventare lucidi molti occhi. 

 

(Nella foto © Proli: Federico Ciriesi su Cassandra 285)

Supporter   

Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span Logo BATTISTONI 08 07 2020