Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Marziani Tokyo FISE SecchiGrande rimonta degli azzurri. Bartalucci: "Questa è una squadra che non muore mai"

 

Italia in gran rimonta e qualificata per la finale a squadre dei Campionati Europei di salto ostacoli di Rotterdam che assegneranno domani tre pass per i prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

 

Oggi, giovedì 22 agosto, in Olanda prima delle due manche della gara a squadre che ha visto gli azzurri risalire in classifica dall’undicesima alla sesta posizione, quindi tra le prime dieci squadre che domani (ore 15:00) si contenderanno medaglie continentali e qualifica a cinque cerchi per i tre team meglio classificati che non hanno ancora ottenuto la qualifica dopo i World Equestrian Games dello scorso anno.

 

Un praticamente perfetto Luca Marziani insieme a Tokyo du Soleil ha trascinato il team azzurro verso l’impegnativa e decisiva seconda manche di domani.  L’aviere capo è riuscito a chiudere il tracciato, macchiato da una sola penalità per il superamento del tempo massimo, senza errori agli ostacoli. Un errore a testa per il 1° aviere scelto Giulia Martinengo Marquet su Elzas, che ha toccato il verticale posto subito dopo la riviera e per Riccardo Pisani e Chaclot, miglior binomio in campo ieri, che oggi hanno sfiorato l’uscita del largo numero 6. Errore alla riviera, infine, per l’appuntato scelto Bruno Chimirri e il suo Tower Mouche, che hanno replicato poi nel verticale con tavola, quasi al termine del tracciato. L’Italia chiude con un totale di 10 penalità la prima manche (totale di 26,74 dopo le due giornate) e sarà in campo nella finalissima di domani. 

 

La classifica provvisoria a squadre vede adesso in testa il Belgio, seguito da Germania e Gran Bretagna, poi Francia, Svezia, quindi Italia, Svizzera, Irlanda, Olanda e Danimarca. A caccia di una qualifica a cinque cerchi, davanti all’Italia, ci sono Gran Bretagna, Belgio e Francia. Dietro gli azzurri anche l’Irlanda. 

Azzurri in risalita anche nella classifica individuale che vede al 15° posto proprio Marziani e Tokyo du Soleil, seguito da Pisani/Chaclot (21°), Giulia Martinengo/Elzas (28°) e Bruno Chimirri/Tower Mouche (45°).

 

EUROPEI IN TV - La seconda manche sarà trasmessa in diretta web sul sito di Raisport domani a partire dalle ore 15:00. Differita su Rai Sport alle ore 18:45. 

 

DUCCIO BARTALUCCI - “Sono molto contento di come hanno saltato i cavalli e tutti i cavalieri hanno dimostrato di essere all’altezza”, – ha detto il Capo equipe azzurro, Duccio Bartalucci. “È stato davvero importante reagire dopo la giornata di ieri, non del tutto negativa dal punto di vista tecnico, quanto dal risultato della prova di caccia, che ci ha penalizzato un’altra volta. Tutto il Team azzurro ha dimostrato di avere una gran voglia di restare in partita fino alla fine. I ragazzi sono animati da questo spirito, anche se siamo consapevoli che tre nazioni forti (Belgio, Gran Bretagna e Francia) sono a caccia della qualifica, e che l’Irlanda, seppur dietro di noi, non mollerà. Un attimo di spavento – ha aggiunto Bartalucci - ieri per un problema a Tokyo du Soleil ci ha fatto davvero sudare freddo. Il cavallo ha dato un calcio al box ed è stato grazie al pronto intervento e alla professionalità dello staff veterinario federale (composto dai dott. Ugo Carozzo e Cristiano Pasquini ndr) che il cavallo, non solo è stato recuperato con l’applicazione del ghiaccio, ma ha firmato insieme a Marziani la migliore prestazione azzurra della giornata. Il morale in scuderia è ottimo…siamo in partita e siamo tutti convinti di giocarcela fino all’ultimo salto. Questa - ha concluso il Ct della nazionale - è una squadra che non muore mai”.

 

Classifiche

 

(nella foto © FISE/Stefano Secchi: Luca Marziani su Tokyo du Soleil)

Supporter

Charity

Supplier