Main
Official
RideUp
RideUp
Kadermin

REINING: Claudio Risso sugli scudi a Kreuth
L’azzurro vince il Performance Horses Non Pro L4

L'azzurro Claudio Risso in sella a RS Knockout Olena (Spat Olena x Boogie Bar Linda x Boggie Mania), un castrone di quattro anni nominato da Risso stesso, si è imposto vincendo, a Kreuth in Germania, il Performance Horses Non Pro Level 4, con un punteggio di 217.5. “Volevo vincere nuovamente questo titolo e mi ritengo molto fortunato ad esserci riuscito con un cavallo nato e allevato a casa mia,” ha raccontato il cavaliere sessantenne che ha al suo attivo anche il titolo di NRHA Non Pro World Champion. “Non avevo mai provato a montarlo senza morso, ma in premiazione l’ho fatto per dimostrare a tutti il talento e l'addestramento di RS Knockout Olena. Sono rimasto colpito dagli stop bellissimi cha ha fatto!”

Susy Baeck e Hollywood Diva BB, una femmina figlia di Wimpys Little Step con mamma Hollywood Balloues (da Hollywood Dun It), allevata e nominata dal Eifel Gold Ranch Baeck, hanno terminato la loro prova a Kreuth con un 215.5, punteggio che ha consentito loro di ottenere la seconda posizione della gara.

L’amazzone olandese Kelly Deelen e KN Magic Dunnit (ARC Magic Enterprise x Miss Dunnit Tari x Okie Dun It Too), una femmina nata e nominata dall’italiano Andrea Castrucci, si sono portate in testa alla classifica nelle divisioni L1, 2 e 3 dopo aver avuto accesso alla finale grazie alla consolation. Il talentuoso binomio è stato l’ultimo ad entrare in arena nella prima sezione di gara delle finali non pro ed ha terminato la prova con un 215.5, score che è rimasto imbattuto nei tre livelli sino alla fine.

Titolo di reserve champion nel Livello 3 per l’italiano Edoardo Bernardelli in sella alla femmina allevata e nominata da lui stesso, Im Taris Slide (OT Taris Melody x Im Gunna Slide x Slide Me To The Bar), Bernardelli ha chiuso la sua prova con uno score di 212.5.

Seconda posizione nei Livelli 1 e 2 con un punteggio di 211.5 per il tedesco Benjamin Sueselbeck con il suo Ruf Prediction, uno stallone figlio di Sailin Ruf con mamma Primrose Prediction (da Tommys Prediction).

Nina Lill e GR Hug A Jewel (Solanoswarlee Boy x Hug A Freckle x Colonel Jay Bar), di proprietà di Vanety Korbus, con un punteggio di 222 portano a casa il titolo di Open Champion.

A mezzo punto di distanza, Cody Sapergia  e Tari Whizin (Topsail Whiz x Tari Badgekin x Doc Tari), di Chuck Klipfel e Sabine Lisec, si sono aggiudicati la piazza d’onore. 

Terzo posto per lo stallone di proprietà di Eleonora Malerba, Rooster Nic (Gallo Del Cielo x Sanjos Pistolette x San Jo Lena) tra le redini di Stefano Ferri con un punteggio di  220.
Con uno score di 208.5, Joanna Forzak vince, invece, la categoria NRHA Rookie in sella al soggetto di proprietà di Sabine Wagner’s Roosters Spurs (Gallo Del Cielo x Ebg Docs Spur x Doc O'Lena).

La sesta edizione del National Reining Horse Association (NRHA) European Futurity si è concluso nell'arena dell'Ostbayernhalle a Kreuth. A chiudere il prestigioso evento è stata la finalissima del futurity Open che si è svolta davanti a oltre 4,000 spettatori.
 
Ad aggiudicarsi il titolo di Open L4 Champion – per la sesta edizione del National Reining Horse Association (NRHA) European Futurity - è stato Morey Fisk (CAN) in sella a Arc Walla Dun Did It (Walla Walla Whiz x Dainty Dun It x Hollywood Dun It), stallone di proprietà dello svedese Inge Magnusson. Con un punteggio di 223.5. Fisk ha vinto il suo terzo titolo consecutivo al futurity europeo. A mezzo punto di distanza hanno conquistato la piazza d'onore il canadese Duane Latimer e Gotta Nifty Gun (Dun It Gotta Gun x Custom Nifty Nic x Custom Crome) di Luga Quarter Horses.
 
Con un punteggio di 215, hanno condiviso il podio della divisione L 3 open Sylvia Rzepka (AUT) con Start A Revolution (Einsteins Revolution x Plenty Of Rest x Custom Crome) e Guy Zemah (ISR) con Walla Whiz Keen (Walla Walla Whiz x Keen Little Katie x Tejons Little Johnny.

Susanne Schnell (GER) e Dunits Finest Stop ((Footworks Finest x Smart Katy Rio x Ill Be Smart) hanno chiuso la loro prova con un 212, punteggio che ha permesso loro di aggiudicarsi i titoli di   L1 e L2 open champions. Hanno condiviso la piazza d'onore nel L 2, con un punteggio di 211.5, Julia Schumacher (GER) con Coeurs Little Tyke e Giovanni Masi De Vargas (ITA) con Saturday Whiz.
(Nella foto di Andrea Bonaga: Claudio Risso)
Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Charity artlogo ops ETS color rid Terzo Pilastro

Supplier Logo Askoll Gold Span My Horse Logo BATTISTONI 40X40 LOGO ECOHORSE CON SCRITTA