Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official RideUp RideUp

Andrea Campagnaro Gorla GP ItaliaConclusi, presso gli impianti dell'ASD Due Leoni – Equieffe, il Circuito dei Gran Premi Italia e il Circuito di Crescita Tecnica

 

 

Quello di Gorla Minore è stato l’appuntamento clou della stagione che, articolata su diciotto tappe ‘Top’ e ‘Standard’, come nell’intento della Federazione ha consentito ad amazzoni e cavalieri di tutte le categorie e fasce d’età di giungere alla finale dopo una giusta progressione tecnico-sportiva.

Epilogo di queste finali sono stati i Gran Premi disputati tra ieri, sabato, e oggi.

 

A partire dal Gran Premio Italia che ha visto imporsi Andrea Campagnaro in sella a Indiana Jones Max (Prop. L&A Team Campagnaro). Il 21enne cavaliere veneto ha chiuso con una sola penalità i due percorsi della prova disputata su ostacoli da 1 metro e 60 ed ha così avuto la meglio sull’Agente della Polizia di Stato David Sbardella secondo classificato con Triomphe Van Schuttershof (prop. Scuderia Les Femmes Srl) -0/4 141.46. Terzo Paolo Paini con la baia italiana Ottava Meraviglia di Ca´ San Giorgio (all. e prop. Stefania Chittolini) - 0/4 142.66.

 

Tra i giovani a firmare il Gran Premio Young Riders è stato Robert Bernasconi (4/0-0 33.42). In sella a Lesthago (prop. Stefania Fossati) il cavaliere lombardo ha battuto in barrage Filippo Garzilli con il sella italiano Adelscot (all. Az. Agr. Il Laghetto di Nadia Micaela Spotti - prop. Filos Srl) con 4/0-4 32.91. Terza Camilla Franci con Festo Van Paemel (prop. Giovanna Bianchi) con 8/0.

 

 

La vittoria nel Gran Premio Juniores, invece, è andata ad Alessandro Orlandi protagonista di questa finale per aver vinto anche il Gran Premio Pony. Nella categoria Under 18 il giovane lombardo ha montato For N (prop. Giardini San Rocco Srl) ed ha chiuso la prova, dopo un barrage a tre, con un percorso netto nel tempo migliore (0/4-0 41.67). Secondo posto per Elena Codecasa con Bijou (prop. Fabrizio Ambrosetti) con 0/4-4 44.41 e terza piazza per Giacomo Casadei in sella a My Forever (prop. La Betulla 2010 Srl) con 4/0-4 49.68.

 

 

Lottato fino alla fine il Gran Premio Children che ha visto ben sette binomi giungere al barrage dopo due percorsi netti. Ad avere la meglio è stata Milla Lou Jany Polizzi con il pony Italiano Lapsus (prop. Scuderie Bosco Del Monte ASD). La giovane amazzone di Pavia ha chiuso anche il barrage con un netto nel tempo di 34.94 secondi. Seconda piazza per Lorenzo Correddu con Touche d ́Arrogance (prop. Az. Agr. Monia Raisi), anche lui con un ulteriore netto nel tempo di 36.13, mentre al terzo posto si è inserita ancora Milla Lou Jany Polizzi, stavolta con Qara Mai (prop. Camilla Mainardi) con 0/0-4 34.86.

 

 

Ancora Alessandro Orlandi sugli scudi nel Gran Premio Pony che ha affrontato in sella a Manisha (prop. Giardini San Rocco - Vittorio Orlandi & C.) chiudendo con l’unico doppio della gara. Benedetta Failla con Ashlair Lady (prop. G & B Srl) si è piazzata seconda con quattro penalità ma con il miglior tempo di 127.53 secondi rispetto a quello fatto registrare da Camilla Mainardi terza classificata con Donja (prop. Camilla Mainardi) che ha chiuso, invece in 133.99.

 

 

Vittoria tra i veterani, infine, per la lombarda Marina Scolari in sella al suo Argento (0/4) davanti a Tiziano Barea con Cornet´S Dream W. (prop. Tenuta Montemagno Horses Srl) secondo con 12/0 penalità e Marina Angela Teruzzi sull’italiana Cassia Prima J (all. e prop. Laura Antonietta Trinchero) terza con 8/8.

 

 

A Gorla erano presenti il Direttore Sportivo delle discipline Olimpiche, i Tecnici e i Team Manager del Settore Senior e Giovanile/Pony del Salto Ostacoli che hanno seguito le prove dei binomi in gara in funzione di un loro futuro inserimento nelle rispettive long list di cavalieri di interesse federale.

 

 

 

Andrea Campagnaro in premiazione con il Presidente federale Vittorio Orlandi. Foto tratta dal profilo FB di Andrea Campagnaro - © sassofotografie.it

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Supporter
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI