Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Transumanza Idee ott13-16 febbraio 2019. A cavallo, tra cultura e tradizione

 

In contemporanea con Cavalli a Roma, in un momento di grande attenzione mediatica intorno al mondo equestre, si è svolta la “Transumanza delle Idee”.

 

Un gruppo di cavalieri, è partito mercoledì 13 febbraio dal Villaggio Equiazione (uno degli organizzatori dell’evento insieme con “Il Buttero contemporaneo” e con la collaborazione di “Ciampacavallo Onlus”) in località Vivaro nel comune di Velletri.

 

Arrivati lungo la Via Appia Antica, tra vestigia antiche e spazi d’incontaminata campagna a un passo dal centro di Roma, la prima tappa ha visto l’ingresso nella tenuta presidenziale di Castel Porziano dove cavalli e cavalieri sono stati ospitati per la notte. La gestione dello stazionamento dei cavalli è avvenuta nel rispetto della tradizione e cioè rigorosamente in branco e quindi all’aperto. È stata allestita un’area per il bivacco. I cavalieri sono poi ripartiti alla volta di Fiumicino attraversando la pineta di Castel Fusano, località isola Sacra, fino al maneggio per la seconda notte.

 

Un momento, quello legato alla transumanza, che rappresenta un ritorno al passato e alle tradizioni che legano l’uomo al suo più antico mezzo di trasporto. Quella che è stata la Transumanza che ha avuto un grande successo sotto l’egida di ASI Sport Equestri con i patrocini di FISE e FITETREC-ANTE, i soggetti sportivi di riferimento del comparto equestre.

 

Una nota particolarmente importante è rappresentata anche dalla composizione del gruppo che vedeva all’interno persone disabili e non in quella perfetta fusione ideologica e sostanziale tanto cara ad ASI che è da anni in prima fila nell’organizzazione di circuiti sportivi dove l’integrazione è elemento essenziale.

 

Gli organizzatori

 

EquiAzione è un’Associazione Sportiva Dilettantistica che si propone di realizzare e promuovere attività metodi e pratiche orientati allo sviluppo del benessere psicofisico a livello individuale e collettivo, alla diffusione di una cultura del cavallo in un’ottica zooantropologica, alla valorizzazione delle culture nei territori.

                               

Il Villaggio Equiazione, ai Pratoni del Vivaro, rappresenta un progetto cofinanziato dalla fondazione Prosolidar. È un luogo di formazione outdoor in cui lavoro e integrazione s’incontrano su un piano di benessere e dialogo, un luogo dove gli umani, provenienti da percorsi di vita diversi possano sperimentarsi nella relazione con cavalli autentici, unici ed emotivamente sani, in grado di innescare un processo reciproco di prendersi cura.

 

Il Buttero contemporaneo è un movimento di pensiero che riguarda il mondo e la relazione tra uomo, cavallo e cultura con l’obiettivo di trasportare nella modernità una figura fondamentale e storicizzata come quella del buttero: come vettore di sviluppo, di una contemporaneità sostenibile, responsabile, etica nella quale la relazione è al centro ed è veicolo di sviluppo di potenzialità di vario tipo, animali, umane e territoriali.

 

Ciampacavallo Onlus è un’associazione sportiva di promozione sociale nata nel 1999 che interviene nel territorio come struttura riabilitativa, sportiva e ludica per persone diversamente abili o con disagio psichico, sociale o relazionale. L’intera gestione del centro e delle attività è affidata a persone svantaggiate e operatori che, lavorando fianco a fianco nella quotidianità della vita del centro, offrono servizi a tutti coloro che si vogliono avvicinare al cavallo, in un approccio diverso da quello del tipico centro sportivo, accostandosi alla diversità in una dimensione relazionale autentica non assistenziale. In questo modo la disabilità incontra la passione per gli animali e la natura creando per tutti la possibilità di un’esperienza nuova di conoscenza di sé e dell’altro.

 

foto e comunicato ASI Sport Equestri

Supporter

Charity

Supplier