Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

equitazione di campagna SG30456 2Il doppio oro olimpico Mauro Checcoli individuato come tutor per il cross-country

 

Oltre 100 persone hanno preso parte alla riunione organizzata dal Dipartimento Equitazione di Campagna della Fise sabato 28 settembre a Fieracavalli presso la sala Puccini.

 

Sala gremita dunque per l’incontro riservato ai tesserati Fise, e che ha visto l’introduzione del Responsabile del Dipartimento Equitazione di campagna Tiziano Bedonni, istruttore federale e membro dell’Accademia Caprilli. Al tavolo dei relatori il Direttore delle discipline non olimpiche Duccio Bartalucci, Mauro Checcoli, past president della Fise. Ospiti d’onore Johao Duarte Presidente della World Association for Working Equitation e Don Manuel Baena Torres, Coordinatore della sezione doma vaquera presso la Real Federation Hipica Espanola. A concludere la riunione è stato, invece, il Presidente federale Marco Di Paola. 

 

Diversi gli argomenti sul tavolo, tutti comunque volti al rilancio di  un settore ritenuto dalla Federazione nevralgico e importante per la promozione dello Sport equestre.  A conferma di ciò, le disposizioni statutarie federali vigenti approvate nel 2015 dal CONI, all’art. 2 prevedono la competenza della FISE a regolamentare e promuovere l’attività, seppur in via non esclusiva. 

 

Tiziano Bedonni ha fornito le linee guida generali del Dipartimento Equitazione di Campagna, soffermandosi sul ruolo di Federigo Caprilli, inventore del "sistema" di Equitazione Italiano e sugli elementi di equitazione naturale dallo stesso introdotti e praticati; nonché sulla necessità di intervenire in tal senso anche nell’ambito dell’istruzione dei tecnici che devono formare gli allievi, futuri praticanti delle discipline di campagna.

 

Obiettivo della riunione è stato di fornire ai presenti le nozioni relative alle linee programmatiche di rilancio e alla capillare organizzazione regionale studiata dal Dipartimento per una FISE aperta alle esigenze della promozione e del territorio e quindi dei tesserati e dei praticanti.

 

Tale organizzazione capillare prevede che ogni comitato regionale indichi un referente generale e un referente di specialità prevista nell’art. 2 dello  Statuto federale.

 

Proprio per questo sono stati indicati anche a livello nazionale i referenti per il turismo equestre il Cav. Luigi Conforti, per la Monta da lavoro  Aldo Capovilla e per il cross-country Rodolfo Del Treste, che dovranno coordinare l’attività con i rispettivi referenti di ogni comitato regionale.

 

Non è stata senz’altro casuale la presenza di Mauro Checcoli tra i relatori. Checcoli, duplice medaglia d’oro olimpica, individuale ed a squadre, nella disciplina del Completo, oltre a essere tra i membri fondatori della prestigiosa Accademia Nazionale Federigo Caprilli, ha sempre tenuto in grande considerazione e messo in pratica i principi dell’equitazione naturale. Anche per questo l’ex Presidente federale è stato ritenuto, infatti, il referente più autorevole per adempiere al compito di tutor per la specialità del cross-country nel progetto di rilancio.

 

A chiudere la riunione, come anticipato, il Presidente federale Marco Di Paola, che, nonostante i numerosi impegni di Fieracavalli, ci ha tenuto a portare il pieno sostegno suo e del Consiglio federale all’iniziativa volta a promuovere una Federazione sempre più aperta ai territori e attenta alle esigenze dei propri tesserati.

 

(Nella foto © FISE/ Mario Grassia: La sala Puccini durante la riunione)

Supporter

Charity

Supplier