Main
Official
RideUp
RideUp

Conferenza campionati italiani endurance 22Il grande spettacolo dell’endurance torna protagonista nella tenuta e nell’ippodromo di San Rossore. Dal 2 al 5 giugno, nel nome di un legame storico che unisce Pisa alla tradizione equestre internazionale, ad aprire l’atteso mese del “Giugno pisano” saranno i VIM Spa Campionati Italiani Endurance 2022 Open, che hanno richiamato nella città 243 binomi provenienti dall’Italia oltre che, essendo “Open”, da Finlandia, Francia, Kuwait, Qatar, Spagna e Turchia. Non un campionato qualsiasi, quindi, “ma un vero e proprio “campionato dei campionati” che, per la prima volta nella storia dell’endurance italiano, riunisce insieme in un unico evento tutte le categorie della disciplina (Senior, Junior & Young Rider, Under 14 e Pony) per un totale di 12 titoli, uno in più rispetto al passato. I campionati sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Pisa nella sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti.

 

“L’anno scorso, con il Longines FEI Endurance Championship – ha ricordato l’organizzatore Gianluca Laliscia, CEO e chairman di sistemaeventi.it - abbiamo giocato di squadra realizzando un’impresa che sembrava impossibile anche solo da immaginare, ancora in piena pandemia e per un evento chiuso al pubblico. Quest’anno l’impresa è altrettanto importante e il clima molto diverso: l’evento, infatti, inserito nel cartellone del Giugno pisano, è una festa aperta ai pisani e ai visitatori, in una location unica come quella di San Rossore, che offre un percorso affascinante e assolutamente sicuro, un banco di prova per la nazionale italiana e anche un punto di ritrovo per le famiglie e per gli amanti dello sport”.

 

“E' un grande onore per la città di Pisa – ha detto il sindaco Michele Conti - ospitare l’Endurance, un evento sportivo di livello internazionale che ha come teatro l’ippodromo e la tenuta di San Rossore. Ringrazio per questo Gianluca Laliscia e gli organizzatori della manifestazione che dal 2015 sta segnando un successo sempre crescente e una significativa ricaduta economica per la nostra città. Dal 2 al 5 giugno saranno in programma i campionati italiani delle varie categorie, pony compresi, con la singolare caratteristica di avere in gara anche cavalli stranieri, circostanza che favorirà presenze di ospiti provenienti da ogni parte d’Europa. Quest’anno la manifestazione è stata inserita nel cartellone del Giugno pisano. Il momento sportivo si alternerà così a eventi collaterali d’intrattenimento e di valorizzazione del territorio che nei giorni delle gare animeranno il parterre dell’ippodromo: dal mercatino dell’artigianato al collezionismo, dall’enogastronomia con prodotti tipici al vernissage e alla mostra del Giugno Pisano. L’evento rinnova il legame che unisce Pisa alla tradizione dell’ippica internazionale, una vocazione che risale al lontano 1829 quando il granduca Leopoldo II di Lorena fece tracciare una pista per far correre i cavalli nei suoi terreni di San Rossore. L’amministrazione comunale di Pisa è lieta di dare il suo patrocinio a una manifestazione di sport che da sette anni, con la sola interruzione del 2020 a causa della pandemia, è stata uno dei fiori all’occhiello della città”.

"Un legame antico quindi quello che lega la nostra città - ha ribadito l’assessore al turismo Paolo Pesciatini - con il cavallo e con il suo ippodromo. E il Parco di San Rossore, grazie alla sua conformazione, sarà il palcoscenico teatrale di una delle gare più belle ed emozionanti per questa disciplina equestre, che esprime al meglio il rapporto uomo, cavallo, natura. I campionati italiani di Endurance che si tengono a Pisa costituiscono una grande opportunità e un indiscutibile valore promozionale per il nostro contesto ambientale e territoriale, a conferma di quanto sia articolata l'accoglienza e l'offerta turistica pisana. Oggi possiamo dire che l'Endurance fa parte a tutti gli effetti dello stile e degli ordini della bellezza della nostra città".

 

Sanrossore Endurance sistemaeventi“Sono tanti anni che i cavalli e l’endurance - ha detto Raffaele Zortea, portavoce del presidente del Parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli - hanno trovato casa a San Rossore: nell’ippodromo, che è uno dei nostri fiori all’occhiello, e in tutto il parco che ospita anche l’allevamento di cavalli allo stato brado. Non può che essere un piacere per noi ospitare anche questi campionati di endurance, che rappresentano un’ulteriore occasione per far vivere ai pisani e ai turisti le ricchezze ambientali del parco”.

 

I cavalli, dunque, rappresentano la storia, il presente e il futuro di San Rossore.  Lo ha ricordato anche il presidente di Alfea Spa, Cosimo Bracci Torsi, che ha ringraziato tutti i soggetti che hanno reso possibili questi campionati: “Un grande evento con cui riprende la tradizione dell’endurance e che ha tutte le caratteristiche per promuovere la nostra città”. 

 

I Campionati Italiani di Endurance rappresentano l’ennesimo evento della disciplina che si tiene a San Rossore di Pisa, ma il primo in Italia con questa nuova formula. Lo ha sottolineato Massimo Nova, capo Dipartimento Endurance FISE: “È la prima volta che i campionati italiani si corrono in tutte le categorie unendo insieme grandi e bambini, professionisti e neofiti. Una prima edizione fortemente voluta dalla Federazione Italiana Sport Equestri per creare una grande festa dell’endurance che promuova quella che, dopo il salto ostacoli, è ormai la seconda disciplina equestre a livello nazionale e internazionale e che presto ci si augura possa diventare presto uno sport olimpico”.  A portare i saluti della Federazione e del presidente Marco Di Paola è stato il consigliere nazionale FISE Gualtiero Bedini che ha ribadito con orgoglio come lo sport mondiale e in particolare l’endurance siano ormai di casa a Pisa.

 

Da Vincenzo Monetti, amministratore unico di VIM Spa, il title sponsor dei campionati italiani che si disputeranno dal 2 al 5 giugno a San Rossore, è arrivato l’appello alla sensibilità degli imprenditori italiani per “investire in sport che non sono né minori né meno attrattivi di altri, ma sono semplicemente meno conosciuti. Come l’endurance, appunto, portatore dei grandi valori dello sport”. Era presente alla conferenza stampa di presentazione del 1° giugno anche Giuseppe Bozzi, presidente dell’associazione Per donare la vita Onlus, che nei giorni delle gare allestirà dei punti informativi per promuovere la cultura della donazione degli organi. 

 

IL PROGRAMMA -  Nella splendida cornice di San Rossore, che ha fatto conoscere al mondo Pisa come la capitale europea dell’endurance, 243 atleti insieme ai loro cavalli si metteranno alla prova per contendersi il titolo della loro categoria dopo le visite veterinarie e le altre fasi tecniche che si svolgeranno presso le varie aree dell’ippodromo nella giornata di giovedì 2 giugno. 

Venerdì 3 giugno: si disputeranno i Campionati Italiani CEI3* (160 km), CEI1* e per la prima volta anche CEIYJ1* (104,5 km).  

Sabato 4 giugno: sarà la volta dei Campionati Italiani CEI2* e CEIYJ2* (120 km) e per gli Under 14 le categorie CEN B/R (84 Km), CEN A (40 Km), Debuttanti (20 km).  

Domenica 5 giugno: sarà interamente dedicata ai Campionati Italiani Pony nelle categorie Pony Élite (8,4 km), B (5,6 km), A (4,2 km), Avviamento (2,8 km).

 

I PROTAGONISTI -  Nella lista degli iscritti, 136 nelle categorie FEI e 107 nelle categorie nazionali Under 14 e Pony, spiccano anche 8 campioni italiani in carica: corrono nella stessa categoria il campione italiano Senior CEI3* Daniele Serioli (con 3 medaglie d’oro al suo attivo), la campionessa italiana Junior & Young Rider CEIYJ2* Federica Mundula, il campione italiano CEI1* Carmine Calvanese, e per le Under 14 la campionessa italiana CEN B/R Giorgia Parretti e la campionessa italiana Debuttanti Martina Lo Monaco. Salto di categoria invece per Anna Molin, campionessa in CEN A Under 14 che quest’anno gareggerà per la CEN B, Lavinia De Luca, che dopo la vittoria nella Pony Elite esordisce nella categoria Debuttanti, e Vittoria Monetti, che dal gradino più alto del podio della categoria Pony Avviamento è pronta per contendersi il titolo della Pony B.

 

GLI EVENTI COLLATERALI - A far da cornice alle competizioni sportive, dal 2 al 5 giugno numerosi eventi collaterali di intrattenimento e di valorizzazione del territorio, tutti ad ingresso gratuito, animeranno l’arena dell’ippodromo dalle ore 10,30 alle 19,30: mercatino dell’artigianato, collezionismo, enogastronomia e prodotti tipici, mostra del Giugno Pisano ed Equitime happy hour con DJ Set. Attivi anche i servizi di ristorante, bar e bistrot.  Alle ore 16 del 2 giugno è in programma il vernissage che inaugura la mostra del Giugno Pisano, un’esposizione con bandiere, stendardi, scudi e costumi d’epoca che raccontano la storia dell’evento simbolo della città di Pisa nei suoi momenti clou: la Luminara, il Palio di San Ranieri, il Gioco del ponte tra gli schieramenti Tramontana e Mezzogiorno e la Regata delle antiche Repubbliche Marinare.

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI 40X40 LOGO ECOHORSE CON SCRITTA