Main
Official
RideUp
RideUp

Endurance generica4 CTxfise grassoLe giovani speranze dell’endurance sono state protagoniste nel fine settimana a Città della Pieve, in Umbria, che con la collaudata organizzazione della ASD Wild Horse ha ospitato le Finali del Circuito MiPAAF Giovani Cavalli, oltre ad altre categorie internazionali e nazionali.

 

Nel CEI2* da 120 chilometri valevole per il campionato MiPAAF dei 7 anni open (14 partenti - 4 per il campionato MiPAAF; 11 classificati) successo della cosentina Elvira Vulcano con Eudar (05:51:30; 20.484 km/h).

Con il quinto posto nella classifica generale, il titolo 2021 per i cavalli di 7 anni è invece andato all’aquilana Sara Carducci con il PSA Maximus By Sissy (06:41:25; 17.936 km/h) allevato nel Lazio e piazza d’onore per l’abruzzese Giulia Moniz con il PSA Wento Secondo (06:58:28; 17.206 km/h) nato in provincia di Pescara.

 

Nel CEI1* da 100 chilometri valevole per il campionato MiPAAF 6 anni open (38 partenti - 8 per il campionato MiPAAF; 23 classificati), il trevigiano Daniel Braido si è invece imposto in sella a Rio (4:44:30; 21.090 km/h) sul siciliano Carlo Vizzini che ha portato la sei anni araba allevata in Sicilia Lady Asma By Ulumu a vincere il campionato MiPAAF di categoria (4:50:41; 20.641 km/h).
Terza piazza, e secondo posto nella categoria MiPAAF, per l’abruzzese Jacopo Di Matteo con Zaira del Ma, PSA nata in Sardegna (04:51:26; 20.588 km/h), mentre a completare il podio del campionato dei 6 anni in quinta posizione del CEI*1 si è classificata la palermitana Irene Lo Gaglio con Zeila Ruspina anche questa PSA nata in Sardegna nel 2015, (05:04:56; 19.676 km/h).

 

Nella categoria MiPAAF ‘Debuttanti’ per cavalli di 4 anni (16 partenti; 15 classificati) successo della triestina Gaia Bunz con la purosangue orientale nata in Sicilia Marta (02:30:02; 11.997 km/h; punteggio 11.42; frequenza cardiaca 35 b.m.), secondo posto per la romana Sofia Cosimi con la PSA allevata in Sardegna Bahira del Ma (02:30:03; 11.996 km/h; 10.80 p.ti; 37 b.m.) e terza posizione per Luca Di Motta con il PSA Wild Torino (02:30:00; 12.000 km/h; 10.53 p.ti; 38 b.m.) allevato in Umbria.

 

Spazio anche ai cavalli di 5 anni con la categoria CEN/A d1 60 chilometri (13 partenti; 10 classificati) che ha visto al primo posto l’aretino Giuseppe Ducci in sella alla PSA allevata in Toscana Esperanszja (04:00:48; 14.950 km/h; punteggio 11.00; frequenza cardiaca 43+2). Sul podio sono saliti anche il campano Ferdinando Franzese secondo con Asabidere Zamaglia, PSA allevato in Sardegna (04:02:21; 14.855 km/h; 10.789 p.t. 43+2 b.m.) e la toscana Serena Sereni terza classificata con il PSA RK Shadow (04:04:53; 14.701 km/h; 10.447 p.t.; 45 b.m.) che ha allevato come la vincitrice Esperanszja.

 

Nelle altre categorie internazionali disputate nel week-end di Città della Pieve, vittorie tutte al femminile con l’umbra Costanza Laliscia su Perseverancia Escondido (08:19:42; 19.212 km/h) nel CEI3* di 160 chilometri (11 partenti; 9 classificati), con l’aostana Elena Rossella Commod con Caucase Bonanza nel CEI2* di 70+70 chilometri (5 partenti; 3 classificati) e con la 16enne bolognese Alice Gurieri con M.Cangrande (06:24:55; 18.705 km/h) nel CEIYJ2* 120 km (8 partenti). Disputato anche un CEI3* di 90+90 chilometri che ha visto al via, e al traguardo, Daniele Serioli con Serena (10:22:44; 17.343 km/h).

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI 40X40 LOGO ECOHORSE CON SCRITTA