Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Team FuxiaMiglior risultato di sempre in un singolo evento per cavalli e cavalieri di una scuderia italiana: quattro vittorie, due secondi posti e due best condition nelle gare di Città della Pieve 

 

Perugia. Quattro vittorie, due secondi posti e due premi Best condition: ha tutto per essere considerato storico il risultato ottenuto dal Fuxiateam in occasione delle gare di endurance disputate nell’ultimo fine settimana a Salci, nel comune di Città della Pieve, al confine fra Umbria e Toscana. Mai, nei suoi oltre 20 anni di attività, la scuderia guidata da Simona Zucchetta era stata capace di un bottino così ricco nell’arco in un evento singolo. E mai una scuderia italiana era arrivata a tanto. Successi e soddisfazioni tanto più di prestigio perché conquistati al cospetto di un lotto di avversari di prim’ordine; basti solo aggiungere che i binomi del Fuxiateam hanno avuto la meglio sugli specialisti degli Emirati Arabi Uniti e del Kuwait, oltre che su cavalieri italiani di rango internazionale.

Cavalli, amazzoni e cavalieri del Fuxiateam, scuderia d’eccellenza sintesi del progetto che fa riferimento a Italia Endurance Stables & Academy, hanno iniziato a dettare legge sin dal sabato a Salci: nella gara d’apertura, una CEI2* 120 km, nessuno ha resistito al ritmo imposto dalla campionessa italiana Carolina Tavassoli Asli, che in sella a Niki Lotois ha vinto a 18,279 km/h di media, arricchendo la performance con il premio Best condition centrato dal grigio arabo del 2011. Non da meno è stata Costanza Laliscia, l’altra amazzone di punta del Fuxiateam e atleta più vittoriosa dell’endurance italiano, che su Cross Flow ha vinto la CEIYJ2* 120 km a 16,452 km/h. A completare l’opera, nel Campionato italiano Anica CEI2* 120 km, sono poi arrivati il secondo posto di Camilla Curcio su Turriga a 17,012 km/h e il quinto del cileno Boni Benjamin Viada de Vivero su Finferlo Bosana a 15,573.

 

Il sabato esaltante altro non è stato che la piacevole anteprima di una domenica altrettanto brillante con la vittoria di Costanza Laliscia, che insieme a Etihad du Barthas ha dettato legge nella CEN A 44 km con 13,06486 punti, seguita al secondo posto da Alessandro Cocciuti ed Emirat du Barthas con 10,79070. Apoteosi finale con il successo di Camilla Curcio nella CEI1* 82 km e il premio Best condition assegnato alla sua Cross Flow.

Assaporato il gusto inebriante delle vittorie, dei primi podi internazionali di Camilla Curcio e delle ennesime conferme di Costanza Laliscia e Carolina Tavassoli Asli, il Fuxiateam è già tornato al lavoro ad Agello, nel quartier generale di Italia Endurance Stables & Academy, per gettare le basi di nuovi successi.

Supporter

Charity

Supplier