Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official RideUp RideUp

Brecciaroli bolivar cross argenzianoL’Italia scivola dal sesto all’ottavo posto della graduatoria provvisoria. Domani la prova di salto ostacoli

 

Ai Campionati d’Europa di Concorso Completo, in corso di svolgimento ad Avenches in Svizzera, l’Italia scivola dal sesto all’ottavo posto (143,8 pn) perdendo due posizioni al termine dell’impegnativo tracciato di cross country

 

Lo aveva accennato ieri il capo equipe, Giacomo Della Chiesa che una delle più grandi difficoltà di questo percorso sarebbe stata quella di riuscire a restare nel tempo e infatti tanti sono stati i binomi che hanno preso le penalità sul crono nella seconda prova di oggi, compresi gli azzurri; anche se diversi dei nostri cavalieri hanno realizzato netto agli ostacoli. 

 

IL TEAM ITALIA - Ma vediamo i risultati della squadra italiana. È quello dell’appuntato scelto Stefano Brecciaroli e Bolivar Gio Granno il migliore risultato di squadra nel cross-country. Al netto di un brivido all’acqua, il cavaliere italiano ha concluso la sua prova senza errori, ma con 10,8 penalità per il tempo. Situazione che ha fatto accumulare a Brecciaroli 38,2 punti negativi dopo la seconda prova (24°). Anche l’agente scelto delle Fiamme Oro Pietro Sandei in sella a Rubis de Prere ha chiuso senza errori il suo percorso, ma con 14,8 penalità per il tempo, che portano l’azzurro a un totale di 45 pn (35°). Sono undici ai salti (per aver toccato un pin ndr.) le penalità per l’assistente delle Fiamme Azzurre Evelina Bertoli in sella a Seashore Spring che ha chiuso in ritardo sul tempo previsto con ulteriori 20 penalità per il crono (60,6 pn; 45^). Ritiro, invece, per il carabiniere scelto Mattia Luciani durante il percorso di cross. Il suo Leopold K, infatti, ha perso due ferri durante la gara e il cavaliere ha avuto la sensazione che qualcosa non andasse, quindi ha optato per il ritiro al fine di garantire il suo compagno di gara. Per fortuna al rientro nelle scuderie è stato possibile appurare che Leopold K non ha riportato alcuna conseguenza. Giochi naturalmente aperti considerato che domani ad Avenches è in programma la terza ed ultima prova.  A guidare la classifica provvisoria a squadre al termine del cross country e ancora la Gran Bretagna con 69,1 pn.  

 

INDIVIDUALI – Per quanto riguarda gli atleti in gara a titolo individuale è quella dell’assistente capo della Polizia di Stato Marco Cappai e dell’italiano Uter la migliore prova di cross-country della giornata per gli azzurri. Il cavaliere italiano ha chiuso con un netto agli ostacoli prendendo il minor numero di penalità per il tempo, (9,6) che lo portano a un totale di 45 punti negativi (35°). Netto agli ostacoli anche per Paolo Torlonia e Bambino de l’Ilatte, alla loro prima esperienza in un Campionato d’Europa Senior. Per loro 18 penalità per il tempo e totale di 51,1 punti negativi dopo le due prove (40°). A guidare la classifica individuale dopo la seconda prova è la britannica Nicola Wilson in sella a Jl Dublin (20,9). 

 

Domani, dopo la tradizionale seconda horse inspection, grande chiusura con la prova finale di salto ostacoli al termine della quale saranno assegnate le medaglie individuali e a squadre di questa edizione dei Campionati d’Europa. 

 

Guarda QUI le classifiche  

 

(Nelle foto © FISE/Massimo Argenziano: Brecciaroli in azione su Bolivar Gio Granno)

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Supporter
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI