Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

bertolievelina crossMentre da Mosca giungeva la notizia dell’assegnazione all’Italia dei Campionati del Mondo di Completo 2022, al Centro Equestre Ranieri di Campello era in svolgimento un concorso internazionale con una qualificata presenza di binomi stranieri a conferma del grande apprezzamento che da sempre hanno gli impianti dei Pratoni del Vivaro.

 

Cinque le categorie internazionali in programma che hanno visto una vittoria e vari piazzamenti degli azzurri al via.

 

La vittoria è arrivata nel CCI2*-S grazie a Rebecca Chiappero in sella a Dassett Master che, dopo il secondo miglior risultato nel test di dressage, ha guadagnato la vetta della classifica nel cross-country confermandola fino alla fine nella prova di salto ostacoli (26.30 punti negativi). Nella stessa categoria si è piazzato anche Raffaele Mare, quinto con Bay Knight (45.60).

 

Nel CCI4*-S vinto dallo svizzero Felix Vogg su Cayenne (37.90), bel secondo posto dell’assistente delle Fiamme Azzurre Evelina Bertoli con il suo Seashore Spring (46.70 punti negativi), mentre nel CCI3*-S migliore degli italiani è stata Costanza Mantici con la femmina sarda Queen Lady (50.90 punti negativi). A vincere il tre stelle è stato il francese Jean Teulere con Aceituna Negra (35.70).

 

Infine il CCI4*-L dominato dai cavalieri transalpini. La vittoria è andata a Gwendolen Fer con Romantic Love (28.10), mentre sfortunata è stata la prova dell’appuntato scelto Stefano Brecciaroli. In sella a Bolivar Gio Granno l’azzurro è infatti caduto durante il cross-country.

 

È stato però lo stesso Brecciaroli a tranquillizzare tutti gli appassionati con un post sul suo profilo facebook: “Giornata di Cross sfortunata al CCI4* L dei Pratoni del Vivaro. Nonostante tutto stava andando per il meglio durante il percorso, sono incappato in una caduta. Bolivar Gio Granno sta bene, non ha nessuna conseguenza. Per me purtroppo una piccola frattura all'omero, speriamo di recuperare al più presto. Grazie a tutti per le attenzioni di queste ore. Ci vedremo presto in gara!”

 

A completare il programma di gare, al CERC si è disputato anche un CCI1* Intro vinto dall’olandese Max Trenning con Vamp du Monselet (34.60). Migliore azzurra Margherita Bonaccorsi, seconda in sella a Camille A (35.20).

 

 

Nella foto di archivio Evelina Bertoli

Supporter

Charity

Supplier