Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Schivo quefira fise argenzianoGli azzurri hanno ottenuto la qualifica a cinque cerchi in occasione dei Campionati d’Europa di Luhmühlen

 

L’Italia del Concorso Completo ha ottenuto sul campo oggi, domenica 1 settembre, la qualifica della squadra azzurra ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

 

Ad apporre la firma sulla grande impresa in occasione dei Campionati Europei di Luhmühlen (Germania) è stato il Team Italia guidato dal capo equipe Giacomo Della Chiesa (Selezionatore Katherine Lucheschi) e composto dall’agente delle Fiamme Oro Pietro Roman (18°) su Barraduff, dal carabiniere Arianna Schivo (17^) su Quefira de l’Ormeau, dal caporale Giovanni Ugolotti (40°) su Note Worty e dal 1° aviere scelto Vittoria Panizzon (33^) su Super Cillious. A titolo individuale 38° posto per Marco Biasia e Junco CP

 

Il Campionato d’Europa edizione 2019 è stato una gara nella gara, non solo per i titoli continentali, ma anche per i due pass olimpici messi in palio. La medaglia d’oro a squadre è andata alla Germania (82,5), seguita sul secondo gradino del podio dalla Gran Bretagna (104,8), entrambe nazioni già in possesso del pass a cinque cerchi. Doppio successo per la Svezia (105,1) che guadagna un bronzo e il conseguente biglietto per Tokyo 2020. L’Italia, quinta con un totale di 119,6, mette in cassaforte la certezza di prender parte ai Giochi giapponesi. Davanti agli azzurri, al quarto posto la Francia (107,8), nazione già in possesso della qualifica. 

 

È festa in casa Italia. La nazionale azzurra di Completo torna alle Olimpiadi combattendo a denti stretti e conquistando la qualifica in occasione di un Campionato Europeo. 

 

Morale alle stelle, dunque, nelle scuderie dell’Italia a Luhmühlen. Gli azzurri, in realtà, avrebbero avuto un’altra chance di qualifica nel circuito di FEI Nations Cup della disciplina, in cui al momento occupano la prima posizione provvisoria. A loro adesso il compito di mantenere il vertice della graduatoria, perché Tokyo 2020 per il Completo azzurro da oggi è una certezza. 

 

“Il risultato di oggi – ha detto Marco Di Paola, Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri – è motivo di grande soddisfazione e orgoglio per tutti gli sport equestri italiani. I complimenti agli atleti e allo staff federale sono giunti in diretta dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò, che ha seguito tutta la gara, sofferto e tifato con noi. L’Italia è ritornata ai massimi livelli, per questo un ringraziamento deve essere rivolto, ai proprietari e ai cavalli, ai nostri atleti, ai loro staff e ai groom, che li sostengono nel lavoro di ogni giorno e al veterinario del Team Italia, il dott. Marco Eleuteri, sempre attento alla salute dei nostri Campioni.  Adesso – ha concluso Di Paola – non ci fermiamo e combatteremo fino all’ultimo per la qualifica nella disciplina del salto ostacoli. Il morale dei nostri ragazzi è alle stelle e noi sappiamo di potere contare su cavalieri, amazzoni e cavalli di grande qualità. E poi a Tokyo sarà un’altra gara. Grazie ai nostri atleti”.

 

Classifiche

 

(Nella foto © FISE/Massimo Argenziano: Arianna Schivo su Quefira de l'Ormeau)

Supporter

Charity

Supplier