Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official RideUp RideUp

Completo: Vairano, di cavalli se ne intende!

Situata nel meraviglioso paesaggio rurale di Vairano di Vidigulfo (PV), dal 1995 la Automotive Safety Centre è un punto di riferimento per prove di guida, corsi di scuola guida e appassionati della velocità. Nata con l'intento di realizzare un circuito-laboratorio per effettuare le prove di guida della nota rivista “Quattroruote”, è aperta 24 ore su 24, per 365 giorni all'anno. 50 ettari di terreno che comprendono: un circuito; 8 km complessivi di piste; 17.000 mq di piazzali per esercitazioni e simulazioni; un percorso fuoristrada con pendenze fino al 100%; il circuito per fuori strada (una pista in terra battuta che occupa un'area di circa 22,000 mq); un percorso di velocità e prestazioni (su un rettilineo lungo 2 chilometri e largo 15 metri). E ancora, il circuito di handling (viene utilizzato per test di guidabilità e stabilità dei veicoli), il tracciato di comfort (usato per i test di comfort), e il piazzale GuidaSicura (una superficie di 17.000 metri quadrati, interamente bagnabile e dotato di un tratto che simula condizioni di scarsa aderenza).
A Vairano, l’amore per i cavalli è a 360 gradi, quindi, oltre a quelli dei motori, la stessa area, dislocata opportunamente per garantire la sicurezza, ospita l’attività dei cavalli veri e propri: quelli del carabiniere scelto Susanna Bordone e del marito, Simone Sordi, allenatore di cavalli da corsa. Ma il centro ippico La Pista è anche un punto di riferimento nel calendario internazionale del completo. Ogni anno, infatti, dal 2003 (fatta eccezione per il 2007) ospita uno dei concorsi più prestigiosi della penisola, meta dei migliori cavalieri italiani e stranieri. La regia di questo evento è di Giovanna Mazzocchi, proprietaria dell’autodromo e di Quattroruote, nonché attiva sostenitrice del completo di vertice, come proprietaria dei cavalli della figlia, Susanna Bordone (2 Olimpiadi, 5 Europei, 3 Mondiali), e di Apollo VD Wendi Kurt Hoeve, cavallo che è stato protagonista di un 2° posto al CHIO di Aachen e di un 5° posto agli Europei 2011, sotto la sella dell’appuntato scelto Stefano Brecciaroli (2 Olimpiadi, 2 Campionati del Mondo, 5 Europei).
L’edizione 2012, appena conclusa, ha ospitato con successo la performance di 145 cavalli, impegnati nel CIC2*, CIC3* e CCI3*.
Il CIC2* (53 partenti) ha issato la bandiera del Belgio in onore di Karin Donckers che in sella a Unique, ha totalizzato 42,80 punti negativi. Risultato che l’ha imposta davanti a Stefano Brecciaroli su Apollo VD Wendi Kurt Hoeve, alla prima uscita della stagione (44.30), e all’agente del Corpo Forestale Fabio Magni in sella a Traiga Suerte (47,00). 4° posto per Giovanni Ugolotti con Gibaltrar Rock (48,30) e 5° per Marco Biasia con Tatchou (50,00). Il caporal maggiore scelto Emiliano Portale, 6° in sella a Laomaco (51,10), Giovanni Ugolotti, 7° su Coco Ocean (53,90), e Eleonora Boschi, 9° in sella a Hotchkiss MC Manus (56,80) chiudono, infine, la trincea dei piazzamenti azzurri, tra i migliori 10 in classifica.
Il CIC3* (24 partenti) è stato vinto da Joris Van Springel , per il Belgio, con Lully Des Aulnes. Il binomio ha ottenuto 58,80 punti negativi, superando per un soffio l’appuntato scelto Stefano Brecciaroli, questa volta in sella a Oplitas, che chiude le 3 prove in 59,00 punti negativi, bissando dunque, il secondo posto sui campi di Vairano. Il terzo posto è andato al carabiniere scelto Susanna Bordone. Ai suoi ordini, Amacuzzi, con il quale ha ottimizzato 62,40 punti negativi. Quarta piazza per l’aviere scelto Stella Benatti con Miss Wanted Fast (67,20), seguita da Stefano Fioravanti su Nodin D’Orval (69,40). Al sesto posto troviamo l’aviere capo Luisa Palli su Lalia della Nave (75,80).
Il CCI3* (32 partenti) si è concluso con l’inno tedesco a favore di Ingrid Klimke in sella a FRH Butts Abraxxas (43,60). Alle sue spalle, l’australiana Lucinda Fredericks su Flying Finish (49,20) e la svedese Malin Petersen su Sofarsogood (52,40).
Va fatto un grande elogio alla padrona di casa – dichiara Giacomo Della Chiesa, responsabile del dipartimento completo - Giovanna Mazzocchi ha saputo trasformare questo concorso in una gara di alto livello, migliorandola, anno dopo anno, dal punto di vista organizzativo e tecnico. Ne è la dimostrazione, la vasta partecipazione di cavalieri stranieri, anche di prima fascia, come la portacolori tedesca Klimke. I precisi criteri tecnici – prosegue Della Chiesa – su cui si basa l’organizzazione, dalla scelta di Mark Philips come disegnatore dei percorsi, al mantenimento qualitativo dei terreni, fanno del concorso di Vairano, un importante banco di prova per i cavalieri azzurri e un punto di riferimento per i tecnici federali, in vista degli appuntamenti internazionali all’estero.”.

Media Partner Cavallo Magazine  Equestrian Time
Supporter
Charity Terzo Pilastro

Supplier Gold Span My Horse Logo BATTISTONI