Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main

Fise Verona 6000x1952px

HorsEmotions Chiofalo

 Decima edizione del prestigioso concorso culturale della Fise

 

Ha compiuto 10 anni il concorso della Federazione Italiana Sport Equestri dedicato alle opere artistiche che hanno come tema il Cavallo ed il rapporto che con lui viviamo.

 

L’iniziativa dà visibilità e attenzione a tesserati di ogni età che, tramite le loro opere, esprimono il rispetto, la cura, l’affetto e la dedizione verso i nostri compagni cavalli e pony, senza i quali il nostro sport non potrebbe esistere.

 

L’edizione 2018, in occasione proprio del suo decennale, ha voluto dare un premio speciale a quegli istruttori e tecnici federali che in questi dieci anni hanno dimostrato di trasmettere con costanza ai loro allievi i valori morali del premio. Gli istruttori premiati sono stati: Maria Grazia Bimonte (C.I. “Il Melo”, Abruzzo), Manuela Cassardo (Società Ippica Torinese, Piemonte), Clara Pitto (ASD “Amico Cavallo”, Liguria), Paola Apolloni (SSD “Il Sentiero”, Toscana), Francesca Bianciotto (ASD “Pinerolo GIR”, Piemonte) e Odette Lunardi (ASD “Amico Cavallo”, Liguria).

 

Il riconoscimento della Fise ha voluto sottolineare quanto sia importante il ruolo che l’istruttore ricopre nel rapporto con i suoi allievi, che non è solamente legato all’insegnamento della pratica sportiva, ma è anche e soprattutto in veste di educatore.

 

È proprio questo aspetto che consente all’istruttore di formare in maniera sana i ragazzi, nel rispetto dei compagni di sport, umani o equini che siano, e di dare loro gli strumenti per sviluppare anche gli slanci creativi che nascono dalla pratica equestre.

HorsEmotions SaraNella giornata di sabato 27 ottobre, come vuole la tradizione nell’ambito di Fieracavalli di Verona, a partire dal primo pomeriggio nella sala Puccini importanti personalità hanno consegnato i numerosi riconoscimenti assegnati a quelli che una competente e autorevole giuria ha valutato essere i migliori lavori presentati.

 

Presenti in sala il professor Vincenzo Chiofalo, amministratore unico di Unirelab e già preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Messina e l’amazzone Sara Morganti, campionessa del Mondo 2018 nel Paradressage Tecnico ed in quello Freestyle. Per l’occasione inoltre non sono voluti mancare i vertici federali, dal Presidente Marco Di Paola al Segretario Generale Simone Perillo e il Responsabile Amministrativo Domenico Landi, insieme a numerosi Consiglieri Federali e Presidenti di Comitati Regionali.

 

Il 2018 ha riservato anche una interessante novità per chi si diletta nella scrittura creativa: sarà infatti possibile, grazie all’accordo raggiunto con la casa editrice “Gruppo Albatros il Filo”, tramite la gentile intercessione di Mario Catania (avvocato e scrittore), veder pubblicato il proprio racconto in una raccolta delle migliori opere presentate nei dieci anni del concorso. A valutare i lavori sarà per prima la giuria di HorseEmotions, che trasmetterà le opere selezionate ad una seconda, nominata dal laboratorio di Giornalismo e Scrittura “Labor”, che trasmetterà le opere selezionate alla casa editrice che effettuerà il vaglio finale. I racconti che avranno passato tutte e tre le selezioni andranno a far parte della raccolta pubblicata da “ Gruppo Albatros il Filo”.  La medesima Casa Editrice si è resa poi disponibile a valutare, attraverso lo stesso iter, la pubblicazione di qualsiasi romanzo i tesserati Fise vogliano farle pervenire.

 

Per restare in tema di libri nella stessa occasione è stato inoltre presentato il saggio intitolato “Il Giardino delle Amazzoni – Riabilitazione equestre e oncologia senologica”, importante ricerca scientifica a cura delle dottoresse Claudia Cerulli e Chiara De Santis Del Tavano. In questo lavoro le autrici evidenziano come gli interventi assistiti con il cavallo si rivelino una valida risorsa anche in oncologia. Il libro è il frutto di una esperienza di ricerca che ha coinvolto donne trattate chirurgicamente per carcinoma alla mammella in un percorso di riabilitazione attraverso l’intervento assistito con i cavalli.

 

Emozioni a non finire, ovviamente, e applausi calorosi hanno poi seguito la consegna degli attestati e della tradizionale, esclusiva e preziosa spilla HorsEmotions 2018, che quest’anno è stata forgiata in metalli nobili (bronzo, argento e argento dorato) in edizione con smalto black, per richiamare il colore dominante del logo del Premio.

 

Scarica qui il file con le opere e gli autori premiati

Supporter

Charity

Supplier