Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official    RideUp

weg testatina

Sangiorgi Raffaldoscuderia SangiorgiI due azzurri entreranno nel rettangolo ‘mondiale’ a titolo individuale

 

In questa edizione dei FEI World Equestrian Games il dressage è l’unica delle sette discipline che vedrà l’Italia in campo senza una squadra. A difendere il tricolore a titolo individuale ci saranno, infatti, Pierluigi Sangiorgi e Riccardo Sanavio, guidati dal capo equipe Barbara Ardu. 

 

Sangiorgi è alla sua seconda esperienza mondiale, dopo quella del 2010 a Lexington sempre negli Stati Uniti, ma nel suo curriculum brilla anche la partecipazione olimpica con la nazionale azzurra a Hong Kong nel 2008 e quella ai Campionati Europei dell’anno successivo a Windsor in Gran Bretagna. Il cavaliere emiliano, classe 1968, insieme all’italiano Gelo delle Schiave, cavallo di proprietà di Stefano Brecciaroli, è parte di un binomio tutto azzurro. 

 

Tanto giovane, quanto agguerrito e con un bagaglio di esperienza da far invidia ai migliori cavalieri è Riccardo Sanavio, lombardo di Bollate, che monterà Glock’s Federleicht (Prop. Gaston Glock). Con ben quattro edizioni dei Campionati d’Europa giovanili in curriculum, Riccardo da qualche tempo si è trasferito presso il Glock Horse Performance Center, di proprietà Gaston Glock; situazione che ha consentito al cavaliere azzurro di entrare nel “giro grosso” prendendo parte ai più importanti CDI in Europa. 

 

Binomi del Dressage in rettangolo mercoledì 12 e giovedì 13 settembre per il Grand Prix (individuale e squadre), poi venerdì 14 il Grand Prix Special e domenica 16 lo spettacolare e affascinante Grand Prix Freestyle. Saranno 78 i binomi in gara in questa disciplina, per 31 nazioni rappresentate. 

 

(Nella foto d'archivio: PIerluigi Sangiorgi)