Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Bortoletto kaiserOttimi piazzamenti azzurri nell’tradizionale internazionale di Pasqua

 

Successo organizzativo e di partecipazioni, oltre che sportivo, per il tradizionalissimo CVI pasquale che si è svolto come ogni anno negli impianti dell’Equipolis Tiziana di Fossalta di Portogruaro. L’evento diventato ormai un must per la disciplina è l’unico internazionale che si svolge in Italia e anche per il 2018 si è potuto avvalere della grande competenza del Comitato Organizzatore guidato da Luigi Favaro. Un concorso, quello di Portogruaro, che mette l’accento sulla costante crescita esponenziale della disciplina del volteggio, non solo dal punto di vista numerico, ma soprattutto da quello qualitativo. E se ce ne fosse ulteriore bisogno a confermarlo sono stati i risultati dell’internazionale, che hanno visto gli azzurri protagonisti in più categoria al cospetto di un considerevole numero di stranieri giunti in Italia nello scorso fine settimana. Numerosi e pronti a competere ai massimi livelli sono i giovani volteggiatori, ma anche gli atleti dalla fama consolidata confermano con grandi risultati – dovuti anche all’ottimo lavoro svolto dai tecnici – il momento di brillante forma.

 

Vediamo chi è riuscito a raggiungere un posto sul podio a Portogruaro.

 

CVI3*

Se di conferme parlavamo Francesco Bortoletto ne è certamente la testimonianza. E’ stato lui, infatti, ad aggiudicarsi la gara individuale maschile con un ottimo punteggio di 7,543. Il volteggiatore italiano ha gareggiato su Rosenstoltz 99 e con Laura Caranabuci alla longia. Nella stessa categorie è arrivato anche l’ottimo terzo posto di Giovanni Bertolaso, che ha volteggiato su Monaco Franze 4 e con Nelson Vidoni alla longia, conquistando il punteggio di 7,395. Nell’evento a tre stelle è arrivato contestualmente il terzo posto del Team Italia Senior agli ordini di Laura Carnabuci e in sella a Hot Date Tek. Per loro punteggio di 7,879.

 

CVI2*

Successo targato Italia anche nella categoria Individuale femminile riservata ai children, questa volta, nel concomitante CVI2*. Ad ottenere la prima posizione di classifica è stata Giada Samiolo, che su Eburon e con Laura Carnabuci alla longia ha totalizzato un punteggio finale di 6,154. Nella stessa catgeoria terzo posto per Arianna Siliberti e High Dancer, longiato proprio da Francesco Bortoletto. La giovane children ha messo a segno uno score di 6,072.

 

CVI1*

Il CVI mono-stellato ha salutato la piazza d’onore di Anna Coppiello su Emir du Beaumont (Long. Claudia Petersohn). L’amazzone azzurra ha conquistato 6,630 punti nella categoria individuale femminile riservata ai Senior. Unico iscritto nell’analoga prova, ma riservata agli uomini, è stato Angelo Caico che insieme a Cobra Boy (Long. Francesco Bortoletto) ha ottenuto 6,211 punti. Doppietta azzurra nella prova individuale maschile riservata ai children. Ad ottenere la vittoria è stato Tommaso Sclauzero sul mitico Harley con Vidoni alla longia e con un punteggio di 6,083, mentre a firmare la piazza d’onore ci ha pensato Alessio Quattrociocchi su Ximel (Long. Filippo Benvenuti) con 5,061. Azzurri in vetta alla classifica anche nella prova individuale femminile Children grazie alla splendida vittoria, con 6,555 punti, messa a segno da Ginevra Marmiroli in sella a Dublin Vdm (Long. Michela Callegari). La stessa prova ha visto anche la terza posizione di Arianna Di Paola su High Dancer (Long. Laura Carnabuci), che ha concluso con 6,243.  

 

Si chiude, dunque, bene anche dal punto di vista sportivo per i nostri azzurri il concorso internazionale che ha visto quest’anno alla partenza 250 volteggiatori, 85 cavalli, 57 longeur provenienti da Austria, Cecoslovacchia, Germania, Marocco, Polonia, Russia, Svizzera e Spagna, e naturalmente Italia. Un risultato certamente più che positivo per tutto il settore.

 

Le classifiche complete del concorso internazionale sono disponibili in calce alla presente notizia.

 

Vai alle classifiche complete

 

(Nella foto © FISE/Daniel Kaiser: Francesco Bortoletto)

Supporter

Charity

Supplier