Main
Official
RideUp
RideUp
Kadermin

Dressage: orgoglio azzurro nel Grand Prix di LioneValentina Truppa s’impone in terza posizione dietro a Cornelissen e Gal

Lo avevamo detto, nella presentazione della seconda tappa della Reem Acra Fei World Cup di dressage, attualmente in corso a Lione (Francia), che il prestigioso circuito avrebbe cominciato a suscitare l’interesse nazionale, per l’ingresso del carabiniere scelto Valentina Truppa. Ed eccola lì, seduta in conferenza stampa con i fuoriclasse d’Olanda, e del mondo, Adelinde Cornelissen e Edward Gal. Il binomio “made in Italy”, Truppa- Fixdesign Eremo del Castegno (ormai soprannominato “Eremitico”), ha confezionato il terzo posto in classifica, nel Grand Prix, con la percentuale di 76,19. Un punteggio che li ha inseriti alle spalle della Cornelissen su Jerich Parzival (82,76%) e di Gal, secondo in sella a Glock’s Undercover (78,51%). Entrambi binomi olandesi al 100%. A questo punto, è diventata una sfida di bandiere, tra binomi totalmente rappresentativi.

Valentina non ha superato il suo record di Grand Prix (fissato in 76,51%, punteggio ottenuto, quest’anno, al World dressage Masters di Monaco), ma “ha realizzato un’esecuzione migliore di quella di Londra, migliore di tutte – ha dichiarato il tecnico Enzo Truppa – nonostante qualche imprecisione, che possiamo definire, in realtà, di sfumatura”.

La nostra stella azzurra ha lasciato il rettangolo, come sempre, parzialmente soddisfatta, ma questa è la sua forza. “Eremo – ha aggiunto il tecnico Truppa – è in piena maturazione e lo ha dimostrato oggi in questa arena. Lui ha sempre avuto difficoltà emotive nelle competizioni indoor, ma sta raggiungendo alti livelli di concentrazione e serenità”. Felice di questo risultato, sarà, senza dubbio, il marchio Fixdesign, nuovo sponsor del Centro Equestre Monferrato, che si va ad aggiungere agli sponsor tecnici Umbria Equitazione, Italfiocchi e Unika.

Tornando alla competizione, la classifica del rettangolo World Cup, vede, alle spalle del trio di vertice, Patrik Kittel (Svezia) su Watermill Scandic HBC (74,95%). Seguono: Anabel Balkenhol (Germania) su Dablino FRH (74,53%); Minna Telde (Svezia) su Santana (72,14%); Jessica Michel (Francia) su Riwera de Hus (71,59%); Marcela Krinke Susmelj (Svizzera) su Smeyers Molberg (70,08%); Kristina Sprehe (Germania) su Deperados FRH (70,08%); Hans Peter Minderhoud (Olanda) su Glock’s Tango (68,34%); Claire Gosselin (Francia) su Karamel de Lauture (65,57%); Daniel Watson (Gran Bretagna) su Fideramber (65,29%); Elisabeth Eversfield-Koch (Svizzera) su Rokoko N (63,29%); Luis Principe (Portogallo) su World Performance Washington (62,46%); e Silvia Rizzo, per l’Italia, in sella a Donnerbube 2 (66,44%).

Dopo questo entusiasmante risultato della Truppa, non resta che attendere la prova Freestyle, segnata alle ore 19.00 di domani, 2 novembre.

(Foto di Equidia-La Chaine du Cheval- © Agence R B Presse)

Media Partner
Cavallo Magazine  Equestrian Time
Charity

 

artlogo ops ETS color rid

Supplier Logo Askoll Gold Span My Horse 40X40 LOGO ECOHORSE CON SCRITTA