Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Copparegionidressage2018 2Si sono svolti a Pontedera negli impianti de Lo Scoiattolo

 

Positiva conclusione della stagione agonistica nazionale di Dressage a Pontedera negli impianti de Lo Scoiattolo in occasione del CDNA che comprendeva i Campionati Italiani Amatori Freestyle, la Coppa delle Regioni Dressage a livello E ed F, la Coppa delle Regioni di Paradressage e i Trofei Giovanili.

 

Nonostante fosse stata spostata la Finale del Progetto Sport, per motivi organizzativi, all’inizio di dicembre a Casale San Nicola, soltanto 15 giorni prima della data della Coppa delle Regioni a Pontedera, la partecipazione a quest’ultimo evento è stata particolarmente significativa con la presenza di 13 regioni) nel livello E (Lombardia, Emilia, Lazio, Veneto, Umbria, Liguria, Piemonte, Toscana, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Campania e Basilicata) e 7 regioni nel livello F (Emilia, Veneto, Lombardia, Lazio, Umbria, Toscana, Puglia)  e 3 squadre (Lombardia, Emilia/Piemonte e Toscana) per la Coppa di Paradressage per un totale, compresi i Trofei Giovanili, di oltre 120 binomi partenti. 

 

È stato quindi necessario utilizzare due campi di gara e due di prova il Comitato Organizzatore ha dato ampia dimostrazione di capacità, disponibilità e cortesia. Sono stati fattori determinanti che hanno consentito di svolgere l’evento senza particolari problemi e con soddisfazione di tutti.

 

È stata l’occasione per verificare che la pratica della disciplina non è aumentata, solo da un punto di vista quantitativo, (il dressage è per numero di tesserati la terza disciplina federale), ma il livello tecnico dei più giovani è notevolmente migliorato.

 

La presenza di regioni come la Puglia, la Basilicata e la Sardegna, in grande crescita tecnica, è stato un segnale importante dello sviluppo sul territorio, grazie all’attività dei Comitati e dimostra come la disciplina si stia diffondendo e trovando ampia corrispondenza con le iniziative federali volte soprattutto a migliorare i contenuti didattici per una miglior impostazione di tutti gli atleti principianti, indipendentemente dalla disciplina equestre che intenderanno praticare.

 

C Regioni para18 2La Coppa delle Regioni di Paradressage è andata alla Lombardia (418,870%) con la squadra guidata da Chiara Fabi e composta da Michela cappelli su Venus-E, Elisa Plebani su Calvin S, Anita Panigalli su Classic Rock e Federico Lunghi che in sella a Laudario ha preso parte quest’anno ai FEI World Equestrian Games di Tryon. Piazza d’onore per la Toscana (415,627%) guidata dalla doppia medaglia d’oro mondiale Sara Morganti e composta da Denis Coku su Lata Brandis, Letizia Minuti su Coriandolo e Nancy Fiore su Babylon. Terzo posto per la squadra mista Emilia Romagna/Piemonte (412,684%) guidata da Marta Voltolini e composta da Nicole Linari su Fernhill Ferrel, Tommaso Cuoghi su Ikita, Carola Semperboni su Paul e Sabrina Mattioli su Motra. 

 

È andata alla Lombardia anche la Coppa delle Regioni di Dressage nel livello E. La regione conferma, così, una tradizione più che consolidata nella disciplina. Il team lombardo agli ordini di Giorgia Gotti (429,108%) era composto da Michela Cappelli su Venus-E, Francesca Cornacchia su Melli’s Jakumi De Luxe, Matilde manzato su White, Maria Vittoria Magni su Nanouk PP e Federica Nobile su Sandrino. Secondo posto per l’Emilia Romagna (423,076%; Capo equipe Alberto Protti: Riccardo Spagni su Szekspir, Nicole Linari su Fernhill Ferrel, Margherita Boggi su Mr Marmite, Giulia Fiori su Goldelse, Cecilia Ruffini su Bailando Cobra). Terzo il Lazio (418,593; capo equipe Giulia Eva Mauro: Cassandra D’Amario su Tinus, Sofia Marazzotti su Harvard 004, Caterina Cicoria su Swarowski, Gaia Marazzotti su Polly Vh, Sofia Angeli su Kasper vd Sparrenhoef). 

 

La Coppa delle Regioni di Dressage livello F è andata all’Emilia Romagna di Alberto Protti. Il team composto da Martina Lippi su Luben, Elisa Fabbri su Sir Rapstar e Lisa Fanzone su Uchic Dark ha totalizzato il 275,365%. Piazza d’onore per il veneto di Vanessa Ferluga (Maria Beatrice Nucci su Rommel, Sofia Forato su Munser III con 275,216%); mentre terzo posto per la Lombardia di Giorgia Gotti con 264,259% (Vittoria Galimberti su Toulouse 72, Vittoria Stani su Fata Nera, Giulia Bernasconi su Zazou H). 

 

Altre regioni stanno crescendo e, se verranno confermati i programmi, tecnicamente validi e permanenti iniziati nel 2017, diventeranno molto competitive soprattutto a livello giovanile.

Il Comitato Regionale Emilia, i tecnici delle associazioni affiliate e i Responsabili del Dipartimento territoriale hanno lavorato molto bene presentando binomi competitivi che hanno consentito di prevalere sulle altre regioni nella Coppa di Dressage a livello F.

 

Molto apprezzata dai giudici la prova del giovanissimo piemontese Edoardo Zara, che ha vinto il Campionato Freestyle livello E Junior. 

La quindicenne Martina Lippi per l’Emilia ha fatto una ripresa di alto livello tecnico, vincendo il Campionato Freestyle livello F junior e Young Rider.  Meritano un apprezzamento non solo i ragazzi, ma anche gli istruttori.

Tutte le regioni ed i binomi partecipanti hanno dimostrato di aver lavorato molto bene e con grande impegno.

Il decesso di un cavallo durante la notte di venerdì, per un probabile aneurisma, ha provocato un profondo dolore, non solo alla giovanissima ligure Matilde Guatelli, che ha perso il suo compagno di sport, ma a tutto l’ambiente che ha dimostrato grande solidarietà.

La Liguria in segno di partecipazione al dolore di uno dei componenti la squadra ha ritirato il Team.

 

Infine durante l’ultima giornata, la giovane Allegra Di Fraia della Campania è stata messa a terra da una sgroppata imprevista del suo cavallo. Portata immediatamente al pronto soccorso, sono state fatte le radiografie e rilevata una frattura al polso. Ingessata, è stata dimessa in serata ed è potuta tornare a casa.

 

Il Presidente federale Marco Di Paola, a nome di tutta la Federazione, ha inoltrato un messaggio di solidarietà a Matilde Guatelli, mentre ad Allegra Di Fraia gli auguri di pronta guarigione per tornare subito in sella.

 

Tutti i partecipanti al Concorso di Dressage a Pontedera hanno apprezzato gli sforzi organizzativi dell’associazione Sportiva Lo Scoiattolo diretta da Olis e Mary Granucci. 

 

Un particolare ringraziamento deve essere rivolto anche a tutti coloro che hanno fatto parte del Comitato Organizzatore, ai giudici e agli officials di gara, che hanno operato con grande professionalità e in condizioni climatiche particolarmente rigide. 

Nel 2019 per la disciplina sarà un anno di particolare interesse e impegno, infatti, la FEI ha assegnato all’Italia l’organizzazione di tutti i Campionati Europei Giovanili, che si svolgeranno a Cattolica dal 24 al 28 luglio 2019.

È, questa, una grande occasione di visibilità e comunicazione come elemento di promozione non solo per il Dressage, ma per tutti gli sport equestri nel nostro Paese. 

 

La Federazione intende attuare una programmazione attenta e puntuale, che consenta una partecipazione competitiva alle nostre squadre Children, Junior, Young Riders e Under 25. 

Sarebbe il primo anno che l’Italia sarà in grado di partecipare con la squadra completa di quattro elementi in tutti i livelli. 

Grande merito di tutto questo va chiaramente a quanti lavorano quotidianamente e spesso senza le gratificazioni o riconoscimenti che meriterebbero in tutti i nostri centri affiliati.

 

Il Responsabile del Dipartimento in occasione delle cerimonie di premiazione ha indirizzato ai presenti il saluto e gli auguri, per le imminenti festività natalizie, del Presidente della FISE Marco di Paola, ringraziando organizzatori, officials, dirigenti, tecnici, capo equipe delle regioni presenti, concorrenti e soprattutto i genitori, protagonisti più importanti e indispensabili del nostro sport. 

 

Solo grazie alla passione e alla disponibilità quotidiana di “Ippobabbi e Ippomamme”, infatti, è possibile che i nostri giovani e giovanissimi possano praticare gli sport equestri.

 

Ecco gli altri podi

CAMPIONATO FREESTYLE LIV. F JUNIOR/YOUNG RIDER

  1. Martina Lippi su Luben – Emilia Romagna (74,750%)
  2. Sofia Forato su Munser III – Veneto (70,458%)
  3. Carolina Arancia Federici su Orchard ET – Lazio (69,667%)

 

CAMPIONATO FREESTYLE LIV. E JUNIOR

  1. Edoardo Zara su Der Klein Lord – Piemonte (72,208%)
  2. Michela Cappelli su Venus-E – Lombardia (71,375%)
  3. Cassandra D’Amario su Tinus – Lazio (70,958%)

 

CAMPIONATO FREESTYLE LIV. E AMATORI

  1. Giulia Boniforti su Aaron Star – Lombardia (63,958%)
  2. Laura Caselli su Castano – Emilia Romagna (61,958%)

 

TROFEO ALLIEVI EMERGENTI

  1. Martina Lippi su Luben – Emilia Romagna (215,264)
  2. Sofia Forato su Munser III – Veneto (207,879)
  3. Elisa Fabbri su Sir Rapstar – Emilia Romagna (203,476)

 

TROFEO ALLIEVI 

  1. Michela Cappelli su Venus-E – Lombardia (216,912)
  2. Cassandra D’Amario su Tinus – Lazio (211,894)
  3. Francesca Cornacchia su Melli’s Jakumi De Luxe – Lombardia (211,297)

 

TROFEO PATENTI A 2018

  1. Riccardo Spagni su Szekspir – Emilia Romagna (222,543)
  2. Matilde Manzato su White – Lombardia (211,667)
  3. Ludovica Maria morfù su Kaligula 2 (211,053)

 

Tutte le classifiche complete sono disponibili a questo link.

Supporter

Charity

Supplier