Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Campanella gracile dimarcoPrime medaglie assegnate oggi, giovedì 25 luglio, ai FEI Dressage European Championships U25, Young Riders, Juniors e Children 2019, che si concluderanno domenica 28 luglio all’Horses Riviera Resort di San Giovanni in Marignano (Rn). Germania subito grande protagonista, con tre ori a squadre: Young Rider, Juniors e Under 25. 


YOUNG RIDER - I tedeschi si sono imposti tra gli Young Rider con un punteggio medio di 74.745%. Decisive le prestazioni di Semmieke Rothenberger (77.559%) su Dissertation, Paulina Holzknecht (73.471%), su Wells Fargo 14 e Lia Welschof (73.206%), su Linus K, con Alexa Westendarp (72.176%), su Four Seasons, a completare il quartetto. 
I tedeschi l’hanno spuntata con 1.715% di vantaggio sull’Olanda, arrivata a 73.030%, sul secondo gradino del podio, con Daphne Van Peperstraten (74.265%), su Greenpoint's Cupido, Esmee Donkers (73.206%), su Chaina e Kimberly Pap (71,618%), su Vloet Victory, con Thalia Rockx (69.323%), su Verdi de la Fazenda, quarta componente.

 

A maggiore distacco, con 69.687%, terzo posto e bronzo per la Svezia con Elin Mattsson (71.118%), su Beckham, Evelina Söderström (69.824%), su Weihenstephaner e Linnéa Williamsson (68.118%), su Tabasco, con Cecilia Bergåkra Berglund (67.824%), su Primavera, quarta in gara.

 

Con la percentuale del 67.040%, ottavo posto per l’Italia, che ha schierato Alice Campanella (67.971%) su Gracile D.E.S., Valentina Remold (67.971%), su Double Cool Darius MJ, Ginevra Coperchio (65.177%), su Edipo El Bayo e Filippo Di Marco (63.824%), su Fidergald. A titolo individuale, la migliore è stata quindi la tedesca Rothenberger, 19enne di Bad Homburg, davanti all’olandese Van Peperstraten e all’altra tedesca Holzknecht. Le azzurre Campanella e Remold si classificano diciasettesime a pari merito con un punteggio di 67.971%.



Remold Valentina Double Cool Darius MJ di marcoJUNIOR - Il secondo oro è arrivato tra gli Junior con un punteggio medio ancora maggiore rispetto a quello degli Young Rider: 76.081%, con Valentina Pistner (76.940%), su Flamboyant OLD, Jana Schrödter (76.303%), su Der Erbe e Anna Middelberg (75.000%), su Blickfang HCA, affiancate da Henriette Schmidt (74.182%), su Rocky's Sunshine.

 

Anche in questa gara medaglia d’argento per l’Olanda, che ha raggiunto quota 73.485% con Marten Luiten (76.030%) su Fynona, Annemijn Boogaard (73.000%), su Fullspeed TC e Pem Verbeek (71.424%), su Fernando Torres, con quartetto completato da Sanne Van Der Pols (71.242%), su Excellentie.

 

Bronzo per la Danimarca, arrivata a 71.959% con Frederikke Gram Jacobsen (72.424%), su Ryvangs Za, Sofie K. Hansen (71.848%), su Dieu d'Amour 3 e Sara Aagaard Hyrm (71.606%), su Skovborgs Romadinov, quarta componente del team Maria Mejlgaard Jensen (71.273%), su Uno IV.

 

Con 69.121%, decimo posto per l’Italia di Beatrice Arturi (69.849%), su Donaudistel, Melanie Bartz (69.485%), su Diary Dream OLD, Valentina Merli (68.030%), su Le Bom e Alessia Volpini (67.545%), su Easy Deasy.


A livello individuale, la Germania ha sfiorato l’en plein: soltanto l’olandese Luiten s’è inserito al terzo posto tra Pistner e Schrödter, prima e seconda, e Middelberg e Schmidt, quarta e quinta. La Arturi, trentunesima, è stata la migliore delle azzurre.

 

UNDER 25- La Germania ha fatto tris tra gli Under 25, con il punteggio di 73.922%. Il terzo oro è arrivato con Jil Marielle Becks (76.177%) su Damon’s Delorange, Bianca Nowag (73.912%), su Sir Hohenstein e Raphael Netz (71.676%), su Lacoste 126, affiancati da Ann Kathrin Lindner (70.500%), su Sunfire 16. 

Anche l’Olanda ha fatto tris (73.461%) conquistando il terzo argento a squadre con Jeanine Nieuwenhuis (76.324%), su TC Athene, Denise Nekeman (73.882%), su Boston STH e Carljin Huberts (70.176%), su Watoeshi, eliminata invece Jasmien de Koeyer (su Esperanza). Podio a squadre Under 25 completato dalla Danimarca, terza con 68.490%. Il bronzo ha avuto come protagonisti Josefine Hoffmann (70.992%), su Hoennerups Driver, Søren Wind (67.323%), su Diego 471 e Emma Skov (67.265%), su Cracker Jack, scartato il punteggio di Nana Gajhede (67.206%), su Overgaards Lawell. L’Italia si è classificata al settimo posto (61.108%), con Francesca Rapazzoli (63.382%), su Rhadamantus 2, Serena Fumagalli Carloni (60.059%), su Black Panter 2, Margherita Josi (59.882%), su Le Contendro e Francesco Sangiorgi (59.088%), su Sorrento 9. A titolo individuale, la miglior prestazione è stata quella dell’olandese Nieuwenhuis, dietro di lei le tedesche Becks e Nowag. Migliore degli italiani la Rapazzoli, ventisettesima. 


CHILDREN - Anche dopo la Preliminary Competition B, tra i Children è rimasta al comando l’olandese Lara Van Nek (77.461%), su Fariska. L’amazzone orange ha mantenuto un vantaggio abbastanza ridotto sulla tedesca Allegra Schmitz Morkramer (77.308%), seconda su Lavissaro. Terza l’altra tedesca Kenya Schwierking (75.000%), su Dinos Boy 2. Tra gli italiani ha chiuso ventesimo Riccardo Spagni (68.385%), su Cesan, poi ventiduesima Silvia Diciatteo (68.038%), su Tinus), trentesima Anna Tarabella (66.231%), su May e quarantesima Cecilia Ruffini (63.500%), su Bailando Cobra.

Risultati e diretta streaming su FEI TV e sul sito della manifestazione a questo link

 

(Nelle foto © Riccardo Di Marco: da sopra verso sotto Alice Campanella e Valientina Remold)