Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

testata para

Tokyo Elio Travagliati1C’è un po’ di Italia, oltre naturalmente al nostro Emanuele Gaudiano, in campo nella prova olimpica di Salto Ostacoli all’Equestrian Park di Tokyo 2020. 

Sì, perché, tra i nostri connazionali impegnati a regalare momenti unici in Giappone ad atleti, appassionati e addetti ai lavori c’è anche Elio Travagliati. 

Dopo aver diretto le coreografie del campo gara della Longines EEF Series Final 2021 a Varsavia - evento in cui abbiamo assistito alla bellissima vittoria dell’Italia lo scorso 25 luglio - il noto chef de piste italiano, sempre impegnato in competizioni di primissimo livello, a Tokyo fa parte del team dei Course Designer dei Giochi Olimpici.

Elio Travagliati ha progettato – insieme all’equipe di Course Designer provenienti da tutto il mondo diretti da Santiago Varela – il tracciato della prova di Salto Ostacoli del Concorso Completo, su cui abbiamo visto la squadra azzurra (S. Bordone, A. Schivo e V. Panizzon) conquistare la settima posizione e Susanna Bordone su Imperial Van De Holtakkers ottenere la diciottesima posizione generale della finalissima individuale. 

Lo vedremo all’opera anche nella costruzione degli impegnativi percorsi delle competizioni di Salto Ostacoli che da domani saranno affrontate dai migliori cavalli, cavalieri ed amazzoni con il sogno di conquistare una medaglia olimpica, lasciando il grande pubblico degli Sport Equestri con il fiato sospeso.