Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/Salto_Ostacoli/medium/PHOTO-2021-02-08-09-14-57.jpg

CAMPIONATO D’ITALIA INDOOR: UN VENETO FORTISSIMO!

2021.02.07 – Ha avuto termine ieri, domenica 7 febbraio, il primo grande evento di interesse federale della stagione agonistica 2021: il Campionato d’Italia indoor per squadre regionali disputato presso gli impianti del Centro Ippico Lo Scoiattolo a Pontedera (Pisa). Un grande appuntamento giunto quest’anno alla sua terza edizione che – come nelle due precedenti – ha messo a confronto le rappresentative regionali nelle classi pony, children, juniores, young rider, seniores gentleman e seniores sport, distribuendo inoltre il titolo Master sulle graduatorie individuali delle stesse categorie.

Il Veneto rientra dalla Toscana con il carniere pieno di successi, di gioia e di sorrisi: per i ragazzi, i cavalli, i tecnici, le famiglie e i dirigenti della nostra regione la spedizione a Pontedera è stata un successo formidabile, con un oro e un argento a squadre, e un oro, un argento e un bronzo individuali. Vediamone dunque i protagonisti.

La medaglia d’oro a squadre è stata conquistata da una formidabile rappresentativa children – unica a chiudere a zero penalità sulle otto squadre in gara! – composta da Francesco Doro su Pensiero Notturno, Enrico Santoni su Uela, Aisha Emma Mazzucato su Floreth, Angelica Pezzuti su Lenvie, Riccardo Andreis su Expensive Quality. Quella d’argento ha visto protagonisti gli juniores con lo stesso punteggio della squadra vincitrice – la Toscana a 5 penalità – e un… ‘ritardo’ complessivo di soli tre decimi di secondo sul cronometro! Protagonisti di questo bellissimo risultato sono stati Elena Tiarca su Woodstock, Valerio Ielapi su Erinus, Eleonora Furlan su Oasi de la Folgore, Gae Zamperetti su Caio Largo, Rachele Roncon su Balou.

La squadra pony ha ottenuto il 6° posto su un totale di otto squadre, ma con sole 4 penalità, il che la dice lunga su quanto e come sia stata combattuta la gara: Irene Scudier su Wisky, Vittoria Franchetti su Dromore Prince, Vittoria de Munari su Frenchill Silver Moon, Emma Simonit su Milow van het hof ter Zinck.

La squadra young rider ha invece concluso in quarta posizione con 33 penalità totali, composta da Enrico Allegro su Damara, Riccardo Guzzo su Destiny Utah, Giovanni Ceni su Uzo of Greenhill Z.

Nelle due classi seniores il Veneto non ha avuto la squadra gentleman, mentre invece in quella sport la formazione composta da Manuel Pizzato su KO van Berkenbroeck, Alessia Marioni su Exclusive e Ginevra Ghiraldo su Nerrado Junior non ha terminato la prova.

Veniamo alle graduatorie individuali. Qui c’è stata la bellissima affermazione di Alessia Marioni su Exclusive nella categoria seniores sport: primo posto con l’unico doppio zero tra i venti partecipanti, lasciandosi alle spalle due binomi di valore (cavalieri toscani, tra l’altro… !) quali quelli composti da Nico Lupino su Crossing Jordan R e Guido Franchi su Ballyshan Bellagio. Bellissima prestazione anche quella di Elena Tiarca tra gli juniores: nessun errore nei due percorsi e 2° posto in sella al suo Woodstock a soli due decimi di secondo di distacco dalla prima posizione. Tra i children un altro podio veneto: quello di Ajsha Emma Mazzucato su Floreth, 3° posto con due percorsi netti (doppio zero anche per Francesco Doro su Pensiero Notturno: 5° posto per lui). Tra gli young rider il migliore piazzamento veneto è il 10° posto di Enrico Allegro su Damara. Tra i pony (divisi in quattro categorie) Vittoria de Munari su Frenchill Silver Moon ha ottenuto il 4° posto nella 110, Irene Scudier su Wisky ugualmente il 4° posto nella 100, Emma Simonit su Milow van het hof ter Zinck il 5° nella 90, Vittoria Franchetti su Dromor Prince l’8° nella 80.