Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/medium/Giorgio_Nogara.jpeg
News

ADDIO A GIORGIO NOGARA, UOMO DI PASSIONI

di Umberto Martuscelli

2021.11.09 – Giorgio Nogara (89 anni) ci ha lasciato questa notte, proprio quando le sue condizioni di salute sembravano essere migliorate dopo un breve periodo di ricovero in ospedale. Un dolore, quindi; un grande dolore per tutti i suoi cari, e un grande dolore anche per la sua seconda famiglia, una famiglia allargata ma ugualmente unita da sentimenti forti e condivisi, soprattutto unita dalla passione. Passione per i cavalli, naturalmente, per lo sport, per quella vita che tutti noi viviamo immersi in questo mondo meraviglioso: Giorgio Nogara è stato un grande protagonista di questa ‘seconda’ famiglia, una figura importante sullo scenario dell’equitazione veneta prima di tutto, e italiana in un secondo momento. Lo è stato sostenendo come meglio non sarebbe stato possibile suo figlio Stefano, accompagnandolo da presso nei suoi primi fondamentali passi di una carriera sportiva che lo avrebbe reso ben presto atleta di massimo livello. Giorgio Nogara potrebbe essere considerato a tutti gli effetti un simbolo, una specie di rappresentante perfetto di quella categoria di genitori che animati dall’amore per i figli e dalla passione per lo sport hanno come conseguenza diretta ‘creato’ realtà sportive di grande significato. Uomo dal fisico importante, dall’espressione fiera e forte, dallo sguardo acuto sotto i suoi caratteristici cappelli a larga tesa, Giorgio Nogara per anni e anni è stato una figura costantemente presente ai bordi dei campi ostacoli italiani, quasi un elemento imprescindibile di quel panorama: per seguire Stefano, certo, ma anche per stare ‘dentro’ quella che per lui è stata la passione di una vita intera. Ecco perché da oggi Giorgio Nogara mancherà enormemente a tutti noi.