Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/toscana/medium/IMG-20200720-WA0000.jpg
Formazione

Concluso il Corso di Guide di Equitazione di Campagna: tutti promossi e con ottimi voti!

Questo è la felice conclusione del corso per Guide di Equitazione di Campagna FISE, conclusosi domenica 12 luglio al Centro Ippico L’Agrifoglio di Poggibonsi (Siena) gestito dalla famiglia Pacciani. Il corso, durato 2 settimane (una teorica on line e una pratica) è stato coordinato dal responsabile regionale del settore equitazione di campagna Sig. Goffredo Pasquini: “E’ stato un corso utile perché grazie ad esso le neo-guide potranno far coincidere il lavoro con la loro passione. Infatti, in base al nuovo regolamento di equitazione di campagna, con questo titolo potranno gestire agriturismi e centri ippici dediti all’equiturismo.” Esaminatore finale è stato il coordinatore nazionale Fise della formazione Sig. Gilberto Sebastiani che ha dichiarato: “Sono rimasto positivamente colpito dall’alto livello degli esaminandi che poche volte ho riscontrato nel fare esami in tutta Italia”. In qualità di tutor ha partecipato il Marchese Giuseppe Ramirez e come docenti il Sig. Massimo Bencini, Sig. Claudio Barzuglia e il Dott. F. Losani. Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente del Comitato Regionale Toscana, Sig. Massimo Petaccia: “Numerosissimi i partecipanti al corso: per questo ringrazio particolarmente il coordinatore di settore, Goffredo Pasquini, che ha reso possibile questa prima volta in Toscana, la commissione d’esame e i docenti per il grande lavoro svolto con impegno e sacrificio. Concludo facendo i complimenti e gli auguri alle neo-guide per un proficuo lavoro nel turismo equestre, che in un momento così delicato potrà essere il volano per far conoscere e fruire il nostro magnifico territorio con un compagno speciale come il cavallo.”

articolo di Francesca Pasquini