Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Main
Official

Govoni LucaineIl cavaliere azzurro grande protagonista della tre giorni romana

 

Gianni Govoni è imbattibile anche quando... “perde le staffe”. Con Lucaine, castrone Westfalen di 14 anni da Lenardo, il cavaliere modenese specialista della velocità ha centrato il “Gran Premio Cavalli a Roma Ad Maiora IR” del Csi** nel pomeriggio di oggi, domenica 17 febbraio, con un doppio netto e l’imprendibile tempo di 34.25 nonostante, appunto, avesse perso la staffa destra negli ultimi salti.

 

Niente da fare, così, per Natale Chiaudani con Cintender, distanziato di quasi due secondi (36.10). Terza piazza per Gianluca Apolloni e Aragon (0/0, 40.82).

 

Alla seconda manche hanno avuto accesso 11 binomi. Sette ostacoli per otto salti hanno decretato il podio di una competizione svolta a tribune gremite. Sono stati 43 i partenti – sei i percorsi netti – a cimentarsi sulle difficoltà predisposte dal direttore di campo Uliano Vezzani.

 

Grande la selezione sulla doppia gabbia con i colori dell’organizzatore di Cavalli a Roma Ad Maiora IR posta sul lato lungo del campo sotto la buvette, ma tutto il tracciato presentava insidie tecniche adeguate al livello della competizione internazionale che ha avuto come Show Director Cesare Croce.

 

(Nella foto © archivio FISE: Gianni Govoni su Lucaine)

Supporter

Charity

Supplier