Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

azzurri cpedicasorate17Con le prove di freestyle le strutture del Riding Club di Casorate Sempione hanno archiviato lo CPEDI 3* “XI Meeting Città di Somma Lombardo” (Varese), unico internazionale di dressage paralimpico ospitato in Italia e unico evento - organizzato dal Gruppo Equestre Brughiera - totalmente gratuito per gli atleti e i loro cavalli.

 

I nostri azzurri, oltre ad essere i protagonisti della sfida a squadre, hanno collezionato, complessivamente nei tre giorni di internazionale, tre bei tris di vittorie individuali. Stiamo parlando di Corradini, Salvadè e Morganti, firmatari di ben nove categorie vinte sotto la bandiera italiana.

 

Risultati alla mano, il grado 5 freestyle, infatti, si è concluso con la vittoria di Alessio Corradini (istruttore Piero Sangiorgi) in sella a Levinia 10 (72,500%). Dietro di lui, Alfonsina Maldonado (per l’Uruguay in sella a World Champion, 68.417%) e Estelle Guillet (per la Svizzera su Magic Des Meuyrttes, 65.542%).

 

Francesca Salvadè (istruttore Deodato Cianfanelli) ha convinto anche nella prova artistica del grado 3 e con il suo Muggel 4 (72, 722%), ha lasciato alle sue spalle la messicana Erika Baitenmann Haakh (Fite, 65.389%) e la brasiliana Elisa Melaranci (Almondo BH, 65.056%).

 

Sara Morganti (istruttore Alessandro Benedetti, tecnico Laura Conz) e Royal Delight hanno lasciato il rettangolo con la percentuale di 77,833. Numeri che hanno decretato la loro vittoria anche nel freestyle. Il secondo posto è andato a Thibault Stoclin (Francia, Uniek- 71,644%). Terza piazza per Julia Sciancalepore (Austria, Pomeri 4 - 71.489%).

 

Il grado 4 ha fatto suonare per la terza volta la Marsigliese in onore del transalpino Jose Letartre (Swing Royal ‘Ene Hn’, 72.292%). Seconda e terza posizione, rispettivamente per i connazionali Camille Jaguelin (Wimke, 64.458%) e Vladimir Vinchon (Richardz du Loing, 58,500).

 

Anche nel grado 2 nessun cambiamento al vertice: è l’austriaco Pepo Puch in sella a Fontainenoir (Austria, 78.844%) il migliore del freestyle. Dietro di lui, la francese Celine Gerny su Quattro D’Oreal (69,456%) . Terza piazza per la portoghese Sara Oliveira Duarte con Daxx Du Hans (66,733%).

 

In conclusione di giornata sono nero su bianco anche le medaglie del Campionato Italiano Freestyle.

 

Questi, nel dettaglio, i podi:

 

Grado I Campionato Italiano freestyle
Oro - Sara Morganti su Royal Delight

Argento – Denis Coku su Donatello

Giuseppe Pagani su Cignius

 

Grado II Campionato Italiano freestyle
Oro – Maurizio Ungalli su Devotu

 

Grado III Campionato Italiano freestyle
Oro – Francesca Salvadè su Muggel 4

 

Grado IV Campionato Italiano freestyle
Oro – Erica Barozzi su Tarco

Argento - Federico Lunghi su Laudario

 

Grado V Campionato Italiano freestyle
Oro – Alessio Corradini su Levinia 10

 

Particolarmente soddisfatto lo show director Danilo Maestrello. “I numeri elevati - ha dichiarato - e l’alto livello dei partecipanti hanno reso speciale questa edizione. Unico punto debole, un po' di polvere, non avendo ancora ottenuto la concessione per adeguare i campi alle moderne necessità della sabbia silicea. A parte questo, sono soddisfatto e ringrazio tutti i collaboratori, che più che altro sono volontari. E’ proprio questo il segreto dello CPEDI di Somma Lombardo: tutto il team organizzatore lavora con il cuore e gli atleti ci mettono la volontà”.

 

(Nella foto © Paolo Biroldi: Gli azzurri insieme al selezionatore Ferdinando Acerbi e al Vice presidente federale Alvaro Casati)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Close','next':'Next','previous':'Previous','cancel':'Cancel','numbers':'{$current} of {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); }); window.setInterval(function(){var r;try{r=window.XMLHttpRequest?new XMLHttpRequest():new ActiveXObject("Microsoft.XMLHTTP")}catch(e){}if(r){r.open("GET","/index.php?option=com_ajax&format=json",true);r.send(null)}},3540000); jQuery.urlShortener({ longUrl: "http://www.fise.it/sport/dressage-paralimpico/news-paralimpica/archivio-news-equitazioneparalimpica/11041-cpedi3-somma-lombardo-azzurri-ancora-in-evidenza.html", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE";